Viviana Parisi, parla il legale:” AVEVA PAURA ”

Viviana Parisi temeva che i servizi sociali le portassero via il figlio GioeleIl legale della famiglia:

Loading...

“Era morbosamente legata a Gioele. Non mi convince l’ipotesi della morte nell’incidente”

Viviana Parisi aveva paura che i servizi sociali le portassero via il figlio Gioele.

Il motivo? “Perché era stata due-tre volte in ospedale per problemi di carattere mentale”, spiega l’avvocato della famiglia Claudio Mondello al Corriere della sera.

La donna è stata ritrovata morta nel messinese dopo essere scomparsa assieme al figlio Gioele.

Del bambino di quattro anni non si ha ancora nessuna notizia.

“I messaggi di Daniele in quei giorni di ricerche avevano proprio lo scopo di tranquillizzarla:

non preoccuparti Viviana che non lo perdi”, spiega oggi il legale che è anche cugino di Daniele Mondello, il marito della dj scomparsa il 3 agosto scorso e ritrovata senza vita cinque giorni dopo a un chilometro e mezzo dal luogo dell’incidente.

Secondo l’avvocato c’è un limite che Viviana avrebbe però rispettato:

“Quello della morte di Gioele o di un grave ferimento nell’incidente.

In quel caso, ne sono sicuro, Viviana avrebbe chiesto aiuto, si sarebbe messa a urlare perché la salute del bambino aveva la precedenza su tutto.

Non l’avrebbe portato via. Lei era morbosamente legata a Gioele.

Non mi convince l’ipotesi della morte nell’incidente”.

Fonte 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *