Qualche mese fa, nessuno immaginava che la situazione del coronavirus sarebbe diventata così allarmante.

Il numero di pazienti infetti non smette di crescere e molti centri sanitari iniziano a collassare e presentano una carenza di forniture mediche .

Loading...

È una pandemia in cui tutti dobbiamo contribuire un po ‘per prenderci cura di noi stessi e aiutare chi ci circonda.

Più di mezzo milione di casi di coronavirus sono già stati confermati negli Stati Uniti.

Ma sfortunatamente, ci sono persone a cui piace provocare il panico e fare idiozie in un momento così delicato.

I visitatori di un supermercato sono rimasti scioccati quando una donna è andata lì con uno strano comportamento.

Jennifer Walker ha preso un carrello e ha iniziato a prendere prodotti senza alcuna misura di sicurezza.

Jennifer Walker vive nello stato del Nevada negli Stati Uniti.

Ma non era tutto, continuò a leccarli tutti e percorse i corridoi leccando tutto ciò che attraversava il suo cammino.

Queste azioni sono inaccettabili in qualsiasi momento, ma ora con l’enorme rischio di essere infettati da COVID-19 , è qualcosa che il governo degli Stati Uniti ha iniziato a considerare come terrorismo.

Jennifer ha rovinato prodotti come carne, bottiglie di alcolici e persino bigiotteria

Dipendenti locali chiamarono la polizia e presto arrivarono gli ufficiali del dipartimento del South Lake Tahoe .

Jennifer non ha una storia criminale alle spalle, ma le autorità hanno affermato di aver avuto a che fare con lei in altre occasioni e che ora dovranno affrontare accuse di vandalismo.

Jennifer è attualmente privata della libertà su un’obbligazione da $ 10.000.

La quantità di prodotti che Walker ha leccato è stata tale da sommare a una perdita di quasi $ 2.000.

Gli impiegati del posto gli chiesero di pagarlo, ma semplicemente lei non aveva soldi per coprire tutto quell’importo.

“Sono prodotti che non possono più essere venduti e sono stati immediatamente scartati a causa del rischio di contaminazione”, ha dichiarato un funzionario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *