• Ven. Giu 18th, 2021

Tragedia nel calcio: giovane arbitro muore a 19 anni sul campo

Mag 31, 2021

Tragedia su un campo da calcio. Alcaraz Bernal, 19 anni, giovane assistente arbitrale, è deceduto mentre effettuava il riscaldamento prepartita.

Il ragazzo, vittima di un improvviso malore ed in preda alle convulsioni, è andato in arresto cardiorespiratorio.

IL MALORE IMPROVVISO

La tragedia è avvenuta prima di una partita del campionato regionale spagnolo, nella Comunità autonoma di Murcia.

Alcaraz Bernal, giovane assistente arbitrale 19enne, è morto sul campo mentre effettuava il riscaldamento.

Secondo quanto trapelato, il ragazzo, colpito da un malore improvviso, s’è accasciato sul prato e, in preda alle convulsioni, è andato in arresto cardiorespitario.

Tutto ciò è successo sotto gli occhi sconcertati dei colleghi e dei calciatori.

Ogni tentativo di soccorso si è rivelato del tutto inutile: nemmeno la manovra di rianimazione, infatti, è riuscita a salvargli la vita.

UN POMERIGGIO INTRISO DI DOLORE

L’episodio è avvenuto verso le ore 16.30, quando mancava solamente un quarto d’ora all’inizio del match sul campo di Sánchez Luengo.

La scena è stata terribile, ed ha lasciato sotto shock tutte le persone presenti in quel momento nell’impianto.

Paura e dolore hanno accompagnato quel pomeriggio, creando un’atmosfera surreale e totalmente differente da quella tipica di una partita di calcio.

Il decesso di Bernal è stato un brutto colpo, come testimoniato dalle parole della federazione in un messaggio ufficiale condiviso sui social network:

-“Non si è mai pronti a dare notizie del genere, ci stringiamo intorno alla famiglia del ragazzo in un momento così difficile e duro”.

I MESSAGGI DI CORDOGLIO

Le società che hanno assistito in prima persona al tragico evento hanno voluto mostrare la loro solidarietà attraverso un post social:
-“È molto difficile esprimere ciò che abbiamo vissuto questo pomeriggio nel riscaldamento della nostra partita contro il Montecasillas.

Siamo costernati per la morte dell’arbitro Fernando Alcaraz Bernal, un ragazzo molto giovane e che abitava nei pressi di La Unión”.

In merito alla tragedia che ha colpito improvvisamente il giovane arbitro si è espresso anche Ana Belén, il sindaco di Cartagena:

-“Oggi è un giorno triste per lo sport. È così difficile esprimere il nostro sgomento”.
Il nostro pensiero va a te, alla tua famiglia e a tutti coloro che erano legati alla tua persona. Riposa in pace giovane angelo.

( di Gabriele G.)