Roma, due operai muoiono in un cantiere edile dopo un volo di oltre 20 metri

Si tratta di due cittadini di 29 e 53 anni. L’incidente è avvenuto intorno alle 10.45 a Piazza Ludovico Cervia.

Loading...

Ancora in corso gli accertamenti della polizia

Due operai sono morti in un cantiere edile a Roma dopo una caduta di oltre 20 metri.

Si tratta di due cittadini italiani di 29 e 53 anni.

Secondo una prima ricostruzione, sembra che stessero tagliando una trave situata all’ottavo piano dell’edificio in costruzione quando sono precipitati.

L’incidente è accaduto intorno alle 10.45 a Piazza Ludovico Cervia, nella zona di Vigna Murata.

Immediato l’arrivo dei soccorsi, ma per i due non c’è stato nulla da fare.

Ancora in corso gli accertamenti della polizia per chiarire la dinamica esatta dell’accaduto.

Nel frattempo i vigili del fuoco fanno sapere che si attende l’arrivo del magistrato di turno per l’avvio delle “complesse operazioni di messa in sicurezza dell’area“.

Nella zona di Vigna Murata anche gli agenti Spresal e Polizia scientifica per i rilievi del caso ed il magistrato di turno per l’avvio delle complesse operazioni di messa in sicurezza dell’area.

Delle operazioni complicate, con i pompieri che hanno proseguito diverse ore alla messa in sicurezza della porzione di solaio interessata dal crollo.

Con i soccorritori impegnati nel taglio della struttura ancorata a dei pilastri di cemento armato.

Constatato il decesso dei due, le salme degli operai sono state messe a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Omicidio colposo, è l’ipotesi di reato avanzata dalla Procura di Roma in relazione alla morte dei due operai.

Il pm Francesco Minisci, titolare del procedimento, ha svolto un sopralluogo nel cantiere dove si è consumata la tragedia.

Obbiettivo dell’inchiesta è verificare se siano state rispettate le norme di sicurezza in tema di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *