Piero Chiambretti ha rivelato di non sapere se tornerà in tv.

Il conduttore ha raccontato che la malattia (è stato ricoverato in ospedale con il Coronavirus lo scorso marzo) e la morte della madre Felicita, venuta a mancare proprio a causa del Covid-19, hanno influito molto sulla sua vita personale.

Loading...

“Non so se tornerò in tv e non ho ancora definito con Mediaset i programmi per la prossima stagione.

Vorrei che l’anno nuovo portasse vita nuova.

Mi piacerebbe fare qualcosa che non ho mai fatto prima, di diverso”, ha dichiarato durante un’intervista rilasciata a “La Stampa”.

“Mi piacerebbe fare un programma in prima serata in cui i bambini si sostituiscono agli adulti.

Si dice sempre che loro saranno i grandi di domani, ma molte volte sono già i grandi di oggi.

Questa di massima sarebbe l’idea.

Poi si sa, la televisione è peggio del calcio: tutti i giorni si cambia idea”, ha aggiunto il 64enne.

Quando gli è stato chiesto di parlare della sua esperienza con il Coronavirus, Piero ha però spiegato di non voler strumentalizzare quanto gli è accaduto.

“Non amo rendere pubblico quello che è privato.

Dietro quelle due settimane in ospedale ci sono la malattia, la morte di mia madre, il senso della vita che è cambiato, il ripensamento delle mie scelte professionali.

È stata un’esperienza troppo personale, troppo dolorosa per farla diventare un fenomeno da baraccone”, ha affermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *