E’ poverissima, sporca, vive per strada e ha un figlio di 3 anni: poi la svolta, diventa modella..

Si chiama Ana dos Santos Cruz, la chiamano la Cenerentola brasiliana, raccoglieva rifiuti nei cassonetti, ora è una modella tra le più richieste.

Loading...

Poverissima e senza un compagno

La giovane e bellissima ragazza ha sempre vissuto una condizione di vita estremamente sfortunata.

Disoccupata, il suo ex fidanzato in carcere, un figlio a carico e nulla per sfamarlo.

E’ sopravvissuta insieme al figlioletto di 3 anni rovistando nei cassonetti e cercando oggetti che potesse rivendere per pochi soldi, utili quanto meno a sfamare il piccolo.

Dopo una vita così difficile, basta davvero poco perché ci si meravigli della vita.

Ma questa ragazza, come in una favola, ha davvero avuto un premio unico per tutti gli sforzi messi nella lotta quotidiana per la sopravvivenza.

Mentre rovistava, come al solito, in uno dei cassonetti trovati in strada, pare abbia trovato un blocchetto di assegni.

Non sapendo se fossero carta straccia buttata per inutilità o un errore dovuto alla distrazione di qualcuno a cui potessero servire, ha deciso di conservarli.

Un sogno divenuto realtà

Gli assegni erano destinati al Barretos Cancer Hospital, nello Stato di San Paolo.

Era riportato il valore di 250mila reias, l’equivalente di 52mila dollari, ma Ana pensava fossero stati già incassati o annullati.

Così decise di riportarli al proprietario.

Una volta restituiti, un dirigente dell’ospedale le confessò che gli assegni erano validi e che erano spariti qualche giorno prima dal suo ufficio.

Era incredulo, non capiva come mai la ragazza avesse deciso di restituire gli assegni con tanta umiltà, così chiamò i giornali di tutto il Brasile per raccontare quello che era avvenuto.

Quando la storia venne pubblicata gli occhi di tutti si spostarono sulla ragazza bellissima e un’agenzia di modelle la contattò per farne la testimonial pubblicitaria di un centro commerciale.

Da quel momento la strada per il successo era già segnata, ha realizzato un book diffuso in tutto il Brasile per San Valentino.

Ma Ana tiene i piedi ben saldi a terra: con i soldi guadagnati vorrebbe iscriversi alla scuola per infermieri professionali e pensare al futuro del suo bambino

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *