• Gio. Mag 30th, 2024

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Juventus, la decisione ufficiale poco fa

La Juventus è stata multata per 718.240 euro nel processo sportivo bis legato all’inchiesta Prisma condotta dalla Procura di Torino. Tuttavia, non sono state comminate penalizzazioni per la manovra stipendi. La decisione è stata presa dal Tribunale Federale nazionale, che ha accettato la proposta di patteggiamento presentata dai bianconeri. La sanzione economica è stata considerata idonea e non ci saranno ulteriori ricorsi da parte del club.

La Juventus ha annunciato di rinunciare a presentare ricorso presso il Collegio di Garanzia dello Sport presso il CONI. Questa decisione chiude la stagione dei processi sportivi per la Juventus, che ha già subito una penalizzazione di 10 punti a causa dell’inchiesta sulle plusvalenze. La multa di 718.000 euro rappresenta quindi l’ultima conseguenza legale per il club. Tuttavia, l’ex presidente Andrea Agnelli dovrà ancora affrontare un processo il 15 giugno, sebbene la sua posizione sia stata stralciata dal procedimento attuale.

Gli altri ex dirigenti della Juventus coinvolti nel processo hanno rinunciato a presentare ricorsi. Fabio Paratici è stato multato per 47.000 euro, Pavel Nedved per 35.000 euro, Federico Cherubini per 32.000 euro, Cesare Gabasio per 18.500 euro, Paolo Morganti per 15.000 euro, Giovanni Manna per 11.750 euro e Stefano Braghin per 10.000 euro.

Nonostante la multa e i processi, la Juventus ha dichiarato di mettere un punto fermo sulla questione e di concentrarsi sulla programmazione del futuro. Il club ha sottolineato la correttezza del proprio operato e ha affermato di accettare le sanzioni nel miglior interesse della società, degli azionisti e di tutti gli stakeholder. La definizione di tutti i procedimenti sportivi FIGC aperti consentirà alla Juventus di concentrarsi sull’attività sportiva e sulla pianificazione della prossima stagione senza dover affrontare ulteriori contenziosi.