• Gio. Mag 30th, 2024

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Incidente a Roma, il noleggiatore della Lamborghini non ci sta e decide di rompere il silenzio:

Incidente a Roma, il noleggiatore della Lamborghini non ci sta e decide di rompere il silenzio:

Il noleggiatore della Lamborghini rompe il silenzio sull’incidente a Roma: “Noi offriamo solo un servizio, i genitori devono occuparsi dell’educazione”

Gabriele Morabito, amministratore della società Skylimit, ha deciso di rivolgere la parola al pubblico riguardo all’incidente avvenuto a Casal Palocco, in cui una Lamborghini noleggiata dalla sua azienda è stata coinvolta. Attraverso un post su Instagram, Morabito ha difeso la sua società da ogni accusa, affermando che essi offrono unicamente un servizio di noleggio e che il compito di educare spetta ai genitori.

Nelle prime righe del post, condiviso anche sulla pagina Facebook di Skylimit, Morabito ha espresso il suo dolore per la tragedia e ha fatto riferimento a Manuel Proietti, il bambino di soli 5 anni che ha perso la vita nell’incidente. Ha dichiarato: “Siamo solitamente molto attivi sui social, ma in questi giorni abbiamo scelto il silenzio a causa del profondo dolore che proviamo per quanto accaduto. Siamo profondamente scossi e addolorati per la tragedia che si è consumata, e le nostre preghiere vanno alla famiglia del piccolo Manuel”.

L’accusa

L’accusa principale rivolta a Morabito e alla società Skylimit è quella di aver permesso il noleggio di una Lamborghini a giovani di poco più di vent’anni. Tuttavia, Morabito si difende sostenendo che l’opinione pubblica sia stata fuorviata da una scarsa conoscenza delle normative vigenti, che mettono pesantemente in dubbio la professionalità e l’impegno della sua azienda.