• Lun. Apr 12th, 2021

Donna citata in giudizio per aver risposato ex marito per vendetta

Mar 13, 2020

Un giudice francese di 58 anni che lavorava nell’ufficio di un ministro decise di vendicarsi del suo ex marito in modo curioso.

Il magistrato di Hauts-de-Seine è stato in grado di celebrare un matrimonio con il suo ex-coniuge usando documenti falsi e un complice che impersonava il suo ex marito nel marzo dello scorso anno.

Tuttavia, la frode è stata scoperta e il magistrato sta affrontando conseguenze penali.

L’idea è venuta quando ha saputo che il suo ex marito, un avvocato, aveva pianificato di risposarsi.

La moglie scelta dall’ex coniuge sarebbe ststa precisamente la donna responsabile del licenziamento del giudice dall’ufficio del ministro.

Dopo essere semi svenuta alla notizia, il magistrato pianificò la sua strategia:

sposare il suo ex marito per impedire il matrimonio dell’ex coniuge con la donna responsabile del suo licenziamento.

Alla cerimonia di nozze hanno partecipato il sindaco di Saint-Denis de La Réunion, nel nord della Francia.

E il piano sembrava essere andato liscio.

Ma la notizia del matrimonio falso correva dietro le quinte della giustizia francese fino a quando non giunse alle orecchie di un uomo che non sapeva nulla.

Perseguito per “contraffazione”

Dopo essere stato scoperto, il giudice è stato posto in custodia di polizia nel dicembre dello scorso anno.

Dopo 48 ore di interrogatorio, è stata deferita al procuratore che ha avviato un’indagine giudiziaria.

La donna è stata perseguita penalmente per:

“falsificazione e uso di contraffazione nei testi pubblici” e “ottenimento e uso di documenti amministrativi falsi da parte di una persona che deposita autorità pubblica”.

Anche I suoi complici, compresa sua figlia, vengono perseguiti.

Il magistrato non perse la sua posizione a causa del falso matrimonio, ma fu posta sotto controllo giudiziario e sospeso dall’esercizio delle sue funzioni.

Il giudice può essere condannato a 10 anni di carcere, oltre al pagamento di una multa di € 150.000, ai sensi dell’articolo 441-4 del codice penale francese.

Il processo si svolgerà presso la corte di Versailles, in quanto è una regione diversa da quella originaria del giudice.

Segui Doodles anche su Facebook 👇👇👇