Un nubifragio ha messo in ginocchio la città: alla circonvallazione alcuni automobilisti hanno dovuto abbandonare le macchine per trovare rifugio.

Disagi in tanti quartieri. Centralini di vigili del fuoco e forze dell’ordine in tilt

Loading...

Un temporale che ha investito Palermo dal primo pomeriggio allagando la città si è tarsformato in tragedia.

Due le vittime rimaste intrappolate dentro alla loro macchina: si tratta di un uomo e di una donna. Si tratta di due occupanti della stessa auto.

Stanno intervenendo i sommozzatori dei vigili del fuoco nel sottopassaggio di via Leonardo da Vinci dove si trova l’auto.

Secondo una prima ricostruzione le due vittime sono annegate dentro alla vettura che si è allagata. I sommozzatori hanno appena trovato l’auto: è di colore bianco.

Palermo, temporale si abbate sulla città. Auto travolte dall’acqua, e c’è chi nuota in strada

Decine di auto sono rimaste impantanate in via Brunelleschi, a piazza Ingastone, in via Messina Marine vicino al Buccheri La Ferla, ma anche vicino agli ospedali Civico e Policlinico.

Lunghe code in viale Regione Siciliana per i sottopassi allagati.

Oltre cento le chiamate ai vigili del fuoco in due ore anche per infiltrazioni d’acqua negli appartamenti.

Automobilista salvataSommozzatori dei vigili del fuoco sono riusciti a salvare una giovane rimasta intrappolata nell’auto sommersa dall’acqua in via Imera a Palermo, città colpita da un violento temporale .

Sul posto sono intervenute due squadre e i sub che sono riusciti ad arrivare alla vettura e tirare fuori l’automobilista. Per la donna sono stati lunghi attimi di paura.

Il livello dell’acqua che si alza in pochi minuti quando piove in questo modo intenso l’ha sorpresa ed era rimasta bloccata all’interno del veicolo. In  queste ore stanno proseguendo gli interventi per liberare gli automobilisti bloccati in altre strade di Palermo.

L’Amap: “Bomba d’acqua non preannunciata”Strade allagate anche a Mondello, località balneare del capoluogo siciliano.

“Tutte le paratie degli sbocchi a mare del sistema di smaltimento delle acque piovane sono già aperte da ore così come sono operative le squadre di emergenza che operano in regime di reperibilità”.

Afferma l’amministratore della partecipata comunale Amap, Alessandro Di Martino, che da alcune ore è in contatto con il sindaco, Leoluca Orlando, e con le strutture della protezione civile per monitorare la situazione determinata dalle forti precipitazioni in corso.

“La bomba d’acqua che ha colpito la città come altre città in tutta la penisola non era stata preannunciata e quindi non erano attive le normali misure di prevenzione previste in caso di allerta meteo – prosegue -.

Sono situazioni meteorologiche estreme e non prevedibili almeno in questa intensità, ma l’Amap sta intervenendo con tutte le proprie strutture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *