ULTIM’ORA: Esplosione fabbrica giochi pirici nel foggiano, muore operaio

Esplosione fabbrica giochi pirici nel foggiano,muore operaio

E’ figlio titolare della ditta. Nel 2018 era morto il fratello.

SAN SEVERO (FOGGIA), 02 AGO

È morto uno dei due operai rimasti feriti il 31 luglio scorso nell’esplosione della fabbrica di giochi pirici che si trova in via Macello Vecchio alla periferia di San Severo, nel foggiano.

L’operaio Luciano Del Vicario di 43 anni, figlio del titolare della ditta, è morto nel Centro grandi ustionati di Cesena dove era stato trasferito per le gravi ustioni riportate nell’esplosione.

A dare l’annuncio del decesso è stato il sindaco di San Severo, Francesco Miglio sul proprio profilo Facebook.

Nel 2018 era morto il fratello Cosimo, anche lui per un incendio scoppiato nella fabbrica di famiglia.

Luciano Del Vicario sarebbe stato investito da una forte fiammata sprigionatasi durante la lavorazione di una particolare miscela di polveri colorate.

Forse l’alta temperatura o un gesto azzardato potrebbe aver provocato l’accensione del materiale pirico che ha poi avviluppato Luciano Del Vicario trasformandolo in una torcia umana.

Pare che a il primo a soccorrerlo sia stato il fratello Marco poi rimasto anch’egli ustionato e ferito in modo leggero.

L’esplosione – ancora difficile capire cosa abbia potuto provocarla – ha investito Luciano Del Vicario procurandogli lesioni e ustioni su gran parte del corpo.

Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e polizia locale.

Fonte ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *