La denuncia del deputato Alessandro Fusacchia, che ha una figlia piccola.

«Sto organizzando una riunione con editori ed esperti per finalizzare una proposta di legge».

La ministra dell’Istruzione: «Frasi semplicemente vergognose»

«Lucia è troppo grassa…per indossare una minigonna».

Loading...

Era l’unica combinazione possibile tra le frasi possibili, ma il deputato Alessandro Fusacchia, che ha una figlia di tre anni, ha avuto un momento di aberrazione nel leggere una frase dal chiarissimo sapore sessista su un libro scolastico.

 

«E non è ancora niente- ha scritto su facebook, pubblicando le pagine ‘incriminate’ –

Poco dopo sotto si legge: ‘Rossella è così bella da sembrare un angelo, mentre sua sorella è talmente brutta che nessun ragazzo la degna di uno sguardo».

Come se appunto fossero i parametri esclusivamente estetici a poter stabilire le caratteristiche di una persona e a d imporre i vestiti o l’interesse che possono suscitare.

«Roba da far venire voglia anche al più incallito liberale di invocare la censura», scrive Fusacchia, ex + Europa, leader di Movimenta, che sta lavorando ad un disegno di legge sugli stereotipi nei libri scolastici.

Immediata la reazione della ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina: «Quelle frasi sono semplicemente vergognose».

«Faremo i dovuti approfondimenti e segnaleremo la cosa all’Associazione italiana editori, che siamo certi offrirà la sua collaborazione per evitare che cose del genere accadano ancora.

Dobbiamo essere ancora più vigili sul tema del sessismo», dice la ministra.

«La scuola si batte ogni giorno per educare le ragazze e i ragazzi al rispetto, all’uguaglianza.

Un lavoro che rischia di essere vanificato se non facciamo tutti la stessa doverosa attenzione ai messaggi che si trasmettono», ha chiarito la ministra dell’Istruzione.

Continua a leggere qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *