Probabilmente un guasto al motore ha portato il veivolo a perdere quota e a schiantarsi al suolo

Tragedia nel nuoto, Fabio Lombini e Gioele Rossetti perdono la vita in un incidente aereo

Loading...

Con enorme dolore apprendiamo la notizia del tragico incidente aereo che ha tolto la vita al 22enne nuotatore di Castrocaro Terme Fabio Lombini (In Sport Rane Rosse / Gruppo Sportivo Vigili Del Fuoco).

Come riportato da Ansa, l’incidente è avvenuto a Nettuno, vicino Roma, nei pressi di via Avezzano, dove un ultraleggero privato è caduto con a a bordo Lombini e il pilota romano (e anche nuotatore) il 23enne Gioele Rossetti (Aurelia Nuoto).

In queste ore sono in corso le indagini sull’incidente che si è verificato subito dopo il decollo, momento in cui il motore del veivolo ha iniziato a perdere colpi e far perdere quota, causando lo schianto e l’incendio, che non ha lasciato scampo ai due ragazzi.

Le fiamme hanno distrutto il velivolo e carbonizzato i corpi.

Ricordiamo che Fabio Lombini ha conquistato un argento ai campionati assoluti invernali del 2017 nei 200 stile libero in 1’44″60 dietro a Filippo Megli e avanti a Filippo Magnini.

Già nazionale alle Universiadi di Taipei e ai campionati europei in vasca corta di Copenhagen nel 2017 (ottavo nei 200 stile libero in 1’45″05).

Stava svolgendo un allenamento collegiale al centro federale di Ostia seguito dal responsabile tecnico Stefano Morini ed accompagnato dal suo allenatore Alessandro Resch.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *