Silvia Romano incinta, Massimo Giletti smentisce: cosa sa il conduttore di Non è l’Arena?

10 MAGGIO, 2020

Silvia Romano torna in Italia, scoppia la polemica sul riscatto ma anche il giallo sulla presunta gravidanza…

Loading...

Massimo Giletti, conduttore di “Non è l’Arena”, il talk domenicale di LA7 sull’attualità, dice la sua sul presunto stato interessante di Silvia Romano, la volontaria rapita 18 mesi fa in Kenya e liberata.

Il ritorno a casa della cooperante ha riproposto vecchie polemiche in merito al pagamento di un riscatto da parte dell’Italia per i suoi connazionali presi in ostaggio e ha sollevato più di un dubbio sul fatto che fosse incinta.

Massimo Giletti ha voluto mettere fine alle indiscrezioni social sulla presunta gravidanza di Silvia Romano:

A volte nascono delle leggende.

Per un gesto in un video si dice che sia incinta. A oggi no, smentiamo.

Il dato di fatto è che non lo è”.

Chi è Silvia Romano

Silvia Romano nasce a Milano 25 anni fa.

Laureata nel febbraio 2018 in una scuola per mediatori linguistici per la sicurezza e la difesa sociale con una tesi sulla tratta di esseri umani, era alla sua seconda missione da volontaria in Africa.

Silvia è stata rapita alle 20 di martedì 20 novembre 2018 nel villaggio di Chacama, a circa ottanta chilometri dalla capitale Nairobi, in Kenya ed è stata liberata in Somalia il 9 maggio, dopo 18 mesi di prigionia.

Volontaria dell’associazione Africa Milele Onlus, una piccola organizzazione con sede a Fano che si occupa di progetti di sostegno all’infanzia, veva creato nel villaggio una “Ludoteca nella Savana”.

Il progetto principale che l’associazione sta portando avanti è la costruzione di una casa orfanotrofio in grado di ospitare 24 bambini orfani di entrambi i genitori.

Appassionata di fitness, Silvia aveva anche lavorato in un paio di palestre a Milano.

La 25enne era alla sua seconda missione da volontaria in Africa, sempre nella zona di Malindi, in passato già teatro di attacchi contro stranieri.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *