• Gio. Mag 30th, 2024

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Sequestrata la villa di Vacchi: “Ci sono abusi”

Sequestrata la villa di Vacchi

La villa di Gianluca Vacchi, situata sulla collina di Pantogia a Porto Cervo e valutata 15 milioni di euro, è stata oggetto di un sequestro da parte del Corpo Forestale. L’imprenditore bolognese e influencer, noto per la sua esuberante vita sui social media, dovrà affrontare accuse di abusi edilizi. Nonostante il valore e la bellezza della villa, i lavori di costruzione sono stati interrotti per via del sequestro.

La mega villa, progettata per ospitare ospiti famosi, comprende 15 stanze e si estende su una superficie totale di 1.200 metri quadrati, con ulteriori mille metri quadrati di terrazze panoramiche. Oltre agli spazi abitativi, la proprietà prevede una discoteca, due lodge con suite e persino un campo da padel. Tuttavia, ieri le autorità del Corpo Forestale, agendo su mandato del procuratore di Tempio Pausania Gregorio Capasso, hanno preso il controllo del cantiere.

Corpo Forestale

Secondo quanto dichiarato dal Corpo Forestale, la villa si trova in una zona classificata come “area F3” nel piano urbanistico comunale. La proprietà è soggetta a massime restrizioni ambientali a causa dei vincoli paesaggistici imposti dal D. Lgs. 42/2004 e del piano di assetto idrogeologico vigente, che la classificano come “area Hg3” e ne impongono il rispetto dal punto di vista idrogeologico secondo il R.D. 3267/1923. L’azione intrapresa rientra nell’ambito degli sforzi della Procura per contrastare le violazioni in materia edilizia ed ambientale, nonché per tutelare il territorio e il paesaggio.