Pippo Baudo dichiarazione shock ai giornalisti.

Conte “Non è stato eletto da nessuno ma comanda e se li porta tutti a spasso che è un piacere”:

Loading...

Il celebre conduttore ha parlato a ruota libera del Premier nel corso di un’intervista al Corriere della Sera.

Pippo Baudo, che ha appena compiuto 84 anni, si è recentemente espresso con parole molto dure su Giuseppe Conte.

Il celebre conduttore, pigmalione di tantissime star della tv (Heather Parisi e Lorella Cuccarini su tutte), ha definito il Premier un “furbissimo avvocato di provincia”. no firma

L’intervista al Corriere della Sera

Nel corso di un’intervista recentemente rilasciata al Corriere della Sera, Pippo Baudo ha parlato a ruota libera su Giuseppe Conte.

Come evidenziato sopra, lo ha definito un “furbissimo avvocato di provincia”.

Il conduttore siciliano, che è stato per 13 volte padrone di casa di Sanremo, non si è certo risparmiato.

“Non è stato eletto da nessuno ma comanda e se li porta tutti a spasso che è un piacere”:

queste le parole di Pippo Baudo che, sempre nel corso dell’intervista al quotidiano milanese, ha ammesso di essere ancora, dal punto di vista delle simpatie politiche, vicino alla democrazia cristiana.

A suo dire, il partito sopra citato è il grande assente della politica italiana.

Secondo il suo punto di vista, se ci fosse un vero leader di una “Dc rinnovata” avrebbe ampie possibilità di governare.

Durante la chiacchierata con i giornalisti del quotidiano milanese, sono ovviamente arrivate domande relative al suo mondo professionale.

Anche per quanto riguarda lo status quo della tv Baudo non è stato certo tenero. Il conduttore ha infatti parlato di una situazione inguardabile.

“Tutto già visto, solo repliche”: così si è espresso il Pippo nazionale in merito al settore che lo vede come uno dei grandi.

Secondo il suo punto di vista, il Covid-19, che ha fermato praticamente tutti i palinsesti, c’entra fino a un certo punto.

Baudo ha infatti sottolineato che la tv estiva è sempre stata all’insegna delle repliche e che si tratta di una cosa che ha sempre rimproverato ai vertici RAI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *