• Sab. Lug 20th, 2024

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Oggi Conte in procura davanti ai PM: “ho agito in coscienza”

Sono arrivati a Palazzo Chigi i magistrati bergamaschi per sentire Giuseppe Conte come persona informata sui fatti in merito all’inchiesta della procura di Bergamo sulla mancata zona rossa ad Alzano e Nembro.

I pm vogliono capire se spettava istituirla al governo o alla Regione o a entrambi, se ci siano o meno responsabilità penali.

“Ho agito in scienza e coscienza”, ha detto Conte.

Giuseppe Conte, in un colloquio con i giornalisti alla vigilia degli Stati generali, riportato da diversi quotidiani, ha fatto il punto della situazione:

dal piano per la ripartenza, che “prima deve essere presentato alle parti sociali e alle imprese”, all’inchiesta della procura bergamasca, passando anche dal tema del suo futuro politico.

Ho agito in scienza e coscienza”, ha detto il premier rispondendo di no a chi domandava se oggi, alla luce di quanto accaduto, avrebbe istituito la zona rossa ad Alzano e Nembro.

“Mi sono reso subito disponibile, doverosamente, per informare il pm di tutte le circostanze di mia conoscenza”, ha quindi aggiunto.

“Non farò un mio partito”Quanto all’ipotesi che circola da diversi giorni circa un possibile partito di Conte, il premier ha spiegato di essere “qui non per interessi personali, per coltivare un mio partito e favorire amici e conoscenti, ma per questo servizio.

Un incarico che ha assunto un rilievo gravoso per l’emergenza.

Sarebbe folle dedicare anche solo un millesimo di energia a questi pensieri”.

“Abbiamo un piano per ripartire, prima lo presenterò a parti sociali e imprese”