Sebbene mordersi le unghie possa sembrare solo una cattiva abitudine, la maggior parte delle persone che non sanno di poter mettere a rischio la propria salute.

È molto comune che questa usanza inizi da bambino, come un modo per alleviare i nervi, la disperazione o lo stress.

Loading...

Ma è importante sapere che se non viene lasciato in tempo, potrebbe diventare “onicofagia”.

L’onicofagia può diventare pericolosa se non selezionata;

poiché il comportamento compulsivo di moderazione delle unghie può causare lesioni fisiche.

Come deterioramento dello smalto dei denti, perdita totale delle unghie, infezioni della pelle e deformazione della cuticola.

Anche se queste conseguenze potrebbero non sembrare così distruttive, la storia non finisce qui.

Quando ci mordiamo le unghie, strappiamo la pelle che copre le unghie e permettiamo a batteri e virus della nostra saliva di entrare facilmente nel nostro corpo, attraverso le ferite.

Una volta dentro, i batteri entrano nel flusso sanguigno e aumenta la possibilità di una “sepsi”.

La sepsi è una malattia del sangue che oltre a favorire la circolazione sanguigna, forma coaguli come difesa immunitaria e danneggia gli organi vitali.

Con il piccolo flusso sanguigno, agli organi iniziano a mancare i nutrienti e l’ossigeno di cui hanno bisogno.

Causando la conservazione delle tossine nel sangue che non sono state filtrate dal fegato

e dai reni e possono causare shock settico che Di solito provoca un attacco di cuore.

La sepsi è curabile con antibiotici, riposo e controlli medici se rilevati in tempo.

In caso contrario, potrebbero portarti a un intervento chirurgico o alla dialisi.

Alcuni dei sintomi sono febbre, brividi, battito cardiaco accelerato, confusione e disorientamento e talvolta eruzioni cutanee.

Per sapere se hai la sepsi, ti consigliamo di andare dal medico per eseguire un conteggio dei globuli bianchi, che può determinare se sei in pericolo o no.

Segui Doodles anche su Facebook 👈👈👈👈

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *