• Lun. Gen 30th, 2023

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Lutto nel mondo dello spettacolo:

Addio a Guido Pistocchi, morto a 85 anni il trombettista jazz di Renzo Arbore

Il trombettista jazz Guido Pistocchi, noto per aver a lungo collaborato con Renzo Arbore, è morto a Cesena all’età di 85 anni.

È morto il trombettista jazz Guido Pitocchi: l’artista è noto per aver collaborato con molti personaggi del mondo dello spettacolo, tra i quali il leggendario Renzo Arbore.

Addio a Guido Pistocchi, morto a 85 anni il trombettista jazz di Renzo Arbore

Il musicista Guido Pistocchi si è spento all’età di 85 anni. Il raffinato trombettista jazz era particolarmente noto per aver collaborato per anno con Renzo Arbore.

Pistocchi è deceduto nella giornata di giovedì 22 dicembre a Cesena, città nella quale era venuto al monto il 24 agosto 1937. Da sempre appassionato di musica, aveva fondato la sua orchestra composta da otto elementi nel 1964, battezzandola con il nome El Supremo Brass Band.

Con l’orchestra, nel 1968, incise un album per Ricordi prodotto da Mogol e Lucio Battisti. Nel medesimo periodo, cominciò a esibirsi in alcuni dei più importati locali italiani come La Bussola di Sergio Bernardini, La Capannina o, ancora, Club 84 di Roma.

Il debutto in teatro è avvenuto quanto il trombettista jazz è stato ingaggiato dalla coppia di commediografi Pietro Garinei e Sandro Giovannini al teatro Sistina di Roma per i loro musical con il maestro Bruno Canfora.

Carriera e collaborazione con Arbore

Al grande pubblico, Pistocchi è divenuto noto quando è stato chiamato da Arbore per far parte del cast di Indietro Tuttanel 1987 e nel 1988. Nel corso del tempo, poi, ha collaborato a numerose sigle televisive con lo stesso Arbore e anche con Claudio Mattone. A questo proposito, può essere citata Vatte a cuccà per D.O.C..

Il musicista, poi, ha collaborato anche con moltissimi artisti jazz come Romano Mussolini, Hengel Gualdi, Lelio Luttazzi o Piergiorgio Farini e anche con svariati musicisti della musica leggera.

Dal 1992 al 1994, ancora, ha fatto parte dell’orchestra del Festiva di Sanremo.