Litiga col fidanzato e uccide il suo cane gettandolo dal balcone

Una donna di 44 anni è stata denunciata dai carabinieri a San Giovanni la Punta, nel catanese.

Loading...

Perché al culmine di una lite con il suo compagno ha buttato dalla finestra il cagnolino del partner per costringere quest’ultimo a lasciare casa sua.

L’animale, di appena sette mesi e di piccola taglia, dopo un volo di 4 piani, è morto sul colpo.

La donna deve rispondere di maltrattamenti di animali seguito da decesso.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri ed un veterinario che ha fatto di tutto per salvare il cagnolino.

Il reato di maltrattamento di animali

Il maltrattamento di animali, in diritto penale, è il reato previsto dall’articolo 544-ter del codice penale ai sensi del quale:

“Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o fatiche.

O a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o con la multa da 5 000 euro a 30 000 euro.

La stessa pena si applica a chiunque somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate ovvero li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi.

La pena è aumentata della metà se dai fatti dei quali al comma uno deriva la morte dell’animale.”

Fonte 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *