• Ven. Giu 18th, 2021

L’auto sbanda e si schianta contro un’albero, Giorgia muore a 19 anni mentre va a scuola

Mag 27, 2021

( di Gabriele G.) Un altro bagno di sangue si è verificato nella mattinata di mercoledì 26 maggio, lungo la strada che collega Magione con Passignano sul Trasimeno.

Una 19enne, mentre si stava recando a scuola, è finita con la sua auto contro un albero, perdendo tragicamente la vita.

Inutile l’intervento dei carabinieri, dei vigili del fuoco e dei soccorritori del 118, che una volta giunti sul luogo dell’incidente non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso.

GIORGIA PANCIAROLA È IL NOME DELLA VITTIMA

L’ennesima tragedia stradale ha colpito il comune di Magione, in provincia di Perugia.

L’auto di una 19enne è finita fuori strada all’improvviso, andandosi a schiantare contro un grosso albero.

Quando i soccorritori sono giunti sul posto, non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso.

La ragazza, Giorgia Panciarola, si stava recando a scuola per seguire le consuete lezioni.

L’INTERVENTO DEI SOCCORRITORI PER ESTRARRE LA RAGAZZA DALLE LAMIERE

L’allarme è scattato intorno alle 8 di ieri. Un automobilista, mentre percorreva la strada che collega Magione con Passignano sul Trasimeno, ha notato l’auto incidentata, una Mini Cooper praticamente distrutta nella parte anteriore.

L’uomo avrebbe chiamato immediatamente il 118, giunto in pochi minuti sul posto scortato dai vigili del fuoco della centrale di Perugia Madonna Alta e dai carabinieri.

Proprio quest’ultimi, assieme agli agenti della polizia municipale, hanno effettuato i rilievi necessari per ricostruire la dinamica dell’incidente.

L’intervento dei pompieri, invece, è stato determinante per estrarre la diciannovenne dalle lamiere contorte della sua auto. Una volta recuperata, i soccorritori hanno più volte tentato di rianimarla, ma purtroppo ogni sforzo è risultato vano.

L’AUTO POTREBBE AVER SBANDATO A CAUSA DI UN’ALTRA VETTURA

Secondo quanto ricostruito sino ad ora, pare che Giorgia abbia perso il controllo dell’auto a causa di un’altra vettura o di un animale.

Su questo sono ancora in corso le indagini della polizia municipale.

Sul luogo dell’incidente sono giunti anche il medico legale e il magistrato di turno. Quest’ultimo ha autorizzato il trasporto della salma presso l’obitorio.