• Lun. Ott 3rd, 2022

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

La terrificante profezia di Nostradamus. Il 2023 andrà ancora peggio

La terrificante profezia di Nostradamus. Il 2023 andrà ancora peggio

Profezia Nostradamus, terrificante. “Fame, fuoco, sangue…”

Nostradamus spaventa il mondo. La rilettura delle teorie e delle previsioni di Nostradamus, celebre astrologo e veggente francese vissuto nel Cinquecento, pare avesse predetto una guerra catastrofica nel 2023.

E non si tratterà proprio di una guerra-lampo: saranno sette mesi di ostilità, caratterizzati da “fame, fuoco, sangue, peste e una doppia dose di tutti i disastri”.

Dopo quasi tre anni di pandemia globale – da cui siamo tutt’altro che usciti, visti gli ultimi dati – ecco arrivare, per questo 2022, una serie di altre catastrofi terribili. Tra queste piacevoli new entry ci sarebbero una massiccia caduta di asteroidi, una pesantissima inflazione e – udite udite – anche le macchine ci si rivolteranno contro (non guarderemo mai più il tostapane con gli stessi occhi benevoli).

Il peggio deve ancora venire. Il 2023 si aprirà malissimo: scoppierà una guerra, che durerà ben sette mesi, con “gente morta di malvagità”.

Queste parole sono contenute all’interno del manuale di Nostradamus, Profezie, volume del 1555 che contiene le 947 quartine che riguardano il futuro – sempre che ancora ne abbia uno – del nostro pianeta.

Nel libro si parla anche di “fuoco celeste sull’edificio reale”: ai tempi di Nostradamus non esistevano certo i missili, ma chi ha riletto le sue profezie ha pensato a ordigni nucleari che scoppiano in cielo. In particolari due città francesi, Rouen ed Evreux, “non cadranno in mano al re”, ma non è ben chiaro chi sia questo re.

Quando ci sarà la “grande guerra”

Secondo gli appassionati, Michele de Nostradame in passato avrebbe predetto l’ascesa di Hitler, l’attacco alle torri gemelle e addirittura anche l’omicidio di Kennedy. Per quest’anno, invece, il famoso astrologo avrebbe previsto un attacco di asteroidi, inflazione e fame. Per chi crede nelle sciagure, la rottura della pietra miliare giapponese ha sicuramente dato inizio alle ostilità tra russi e ucraini. Prima ancora, invece, la profetessa bulgara Baba Vanga aveva predetto l’arrivo del Covid-19.

Per l’anno che verrà, invece, Nostradamus avrebbe annunciato l’arrivo di “una grande guerra dalla durata di sette mesi e gente morta di malvagità”. In particolari due città francesi, Rouen ed Evreux, “non cadranno in mano al re”.

Le parole sono contenute all’interno del manuale, “Profezie”, scritto da Nostradamus nel 1555. Il volume contiene 947 quartine sul futuro del pianeta.

Dopo la pandemia di Covid-19 e lo scoppio della guerra in Ucraina, il mondo – a quanto pare – dovrà sopportare una nuova sciagura. Se le profezie di Nostradamus fossero confermate, una “grande guerra” della durata di 7 mesi sarebbe pronta a portare morte e malvagità.

Si spera che questa volta Nostradamus abbia sbagliato nelle sue profezie. Dopo la guerra in Ucraina, un nuovo conflitto sarebbe letale per la sopravvivenza dell’intero pianeta.