• Gio. Ott 6th, 2022

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Intossicazione alimentare: svenimenti e malori di 17 ragazzi nel mezzo della città di Bergamo

Gruppo di scout intossicato dal cibo: 17 ricoverati

Diversi giovani tra i 12 e i 20 anni provenienti da Anversa, in Belgio, si sono sentiti male a causa di un’intossicazione alimentare.

I soccorsi, tra ambulanze e automediche, sono stati impegnati durante la notte nel trasporto presso le strutture ospedaliere della zona. Il giorno prima avevano consumato del pesce in un ristorante di Monza.

Svenimenti e malori nel mezzo della città di Bergamo per un gruppo di scout provenienti da Anversa, in Belgio.

17 giovani sono stati ricoverati nel corso della notte in diversi ospedali della città. Come ricostruiscono L’Eco di Bergamo e Bergamo News, nella serata di domenica 7 agosto diverse telefonate al 112 danno conto dei primi malori da parte di un gruppo di ragazzi tra i 12 e i 20 anni.

Gli scout si trovano nella popolare zona Corsarola che attraversa la Città Alta, e molti accusano diversi malesseri.

Alcuni sono stesi per terra, altri alle prese con il vomito, raccontano le cronache locali. Diversi di loro sono seduti al primo piano di un locale e sono pallidi, uno ha un mancamento e sviene. Arrivano le prime tre ambulanze.

Nel corso della serata saranno otto in totale insieme a un’automedica che trasporteranno a turno i 17 ragazzini presso alcune strutture ospedaliere. 14 ragazzi hanno tra i 12 e i 14 anni. A questi si aggiungono tre giovani capi scout di 18 e 20 anni, anch’essi ricoverati.

Le cause del malore

Secondo una prima diagnosi vagliata dai medici, alle origini del malore ci sarebbe un pasto a base di pesce consumato nella giornata di sabato a Monza e di conseguenza un’intossicazione alimentare.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale e i carabinieri, oltre ad una squadra dei vigili del fuoco per regolare le operazioni di soccorso.

Le testimonianze degli scout sono state raccolte da due tecnici di Ats, il Dipartimento di Igiene e Prevenzione sanitaria.