• Mar. Mag 18th, 2021

Elena Baruti non ce l’ha fatta, è morta nel reparto di terapia intensiva

Mag 3, 2021

È morta Elena Baruti la studentessa del Giulio Cesare investiva su via Nomentana
Elena Baruti, la studentessa del Liceo Giulio Cesare di 18 anni, è morta nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Umberto I.

Investita su via Nomentana all’incrocio con via di Sant’Agnese ha lottato per tre giorni tra la vita e la morte.

La notizia diffusa dal sito del liceo, con un’intera comunità scolastica oggi sotto choc.

Elena Baruti ha lottato per tre giorni ricoverata in terapia intensiva al Policlinico Umberto I, poi la notizia della morte arrivata questa mattina.

La studentessa di diciotto anni, che frequentava il liceo Giulio Cesare di Corso Trieste, era stata investita nel tardo pomeriggio dello scorso giovedì 29 aprile da un’auto su via Nomentana all’altezza dell’incrocio con via di Sant’Agnese.

Soccorso da un’ambulanza del 118 è stata trasportata d’urgenza in ospedale dove è entrata in codice rosso.

La notizia è stata diffusa dal sito del liceo: “Con immenso  dolore e sgomento comunichiamo la prematura scomparsa della nostra carissima  alunna Elena Baruti.

L’intera comunità  scolastica del Liceo Giulio Cesare si stringe con grandissimo affetto intorno  ai genitori e alla sorella Giulia, nostra ex alunna”.

L’appello degli studenti del Giulio Cesare per donare il sangue

Ora  è al vaglio la posizione del conducente dell’auto coinvolta nell’investimento, un uomo di 40 anni che si è immediatamente fermato a prestare soccorso.

Gli studenti e le studentesse del Giulio Cesare si erano mobilitati chiedendo di andare a donare il sangue in favore della ragazza.

L’appello è rimbalzato dalla giornata di venerdì sui social e su WhatsApp. Tutta la comunità scolastica è profondamente scossa da quanto accaduto.

Drammatica scia di sangue per le strade di Roma

Sono giorni segnati da gravi incidenti sulle strade di Roma.

Nel pomeriggio di venerdì 30 aprile un uomo di 52 alla guida del suo scooter ha perso la vita dopo lo schianto, violentissimo, con un’autocisterna in viale Jonio.

Poche ore dopo, nella notte tra venerdì e sabato 1 maggio, il 37enne Alessandro Pomante ha perso la vita su via di Settevene Palo.

L’uomo, residente a Trevignano, ha perso il controllo del suo scooter T-Max andando a finire fuori strada.

L’impatto con l’asfalto, violentissimo, non gli ha purtroppo lasciato scampo. Da quanto si apprende nell’incidente non sono stati coinvolti altri veicoli.