• Mar. Lug 5th, 2022

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Dpcm Natale: il divieto che cambia tutto, ecco cosa decide il governo

“Non sarà consentito”. Dpcm Natale, il governo insiste sul divieto. Pranzi, cene, feste, orari: la situazione. Le feste natalizie si avvicinano sempre più, infatti tra un mese esatto sarà proprio Natale.

Il governo sta lavorando duramente per cercare di regalare un po’ di normalità ai cittadini, senza però esagerare, come accaduto l’estate scorsa e in particolare a Ferragosto.

Bisognerà infatti fare in modo di evitare assolutamente una possibile terza ondata, che potrebbe colpire l’Italia tra gennaio e febbraio. L’esecutivo Conte sta valutando se fare un solo decreto valevole fino al 2 gennaio o due diversi.

Il secondo sarebbe firmato intorno al 20 dicembre. Andiamo a vedere quali potrebbero essere le novità. Durante le feste, come specificato dal ministro della Salute Roberto Speranza, non ci si potrà spostare liberamente da una regione all’altra, anche se tutti i territori saranno in zona gialla. C’è contrarietà assoluta alla riapertura degli impianti sciistici e bisognerà vedere se concedere o meno la possibilità di andare in località di montagna o di mare. Attese novità a stretto giro di posta.

Se la situazione epidemiologica continuerà a migliorare come sta accadendo in questi giorni, si potrebbe decidere di far ricongiungere i parenti stretti proprio per trascorrere insieme gli ultimi giorni del 2020.

Ma, stando a quanto trapelato, saranno consentiti gli incontri tra genitori e figli, coniugi e partner conviventi. Solo in questa circostanza sarà dato l’ok anche se non si vive nella stessa abitazione. Dubbi restano sull’ipotesi di potersi recare all’interno delle seconde case.

Presumibilmente si aspetteranno i prossimi dati, intorno al 3 dicembre, per comprendere se dare l’autorizzazione o no. A partire dal 4 dicembre, dovrebbero invece poter chiudere alle ore 22 i negozi; così facendo, ci sarebbe un miglior contingentamento degli ingressi dei clienti.

I centri commerciali e i grandi magazzini avrebbero anche l’opportunità di rimanere aperti nel weekend e nelle giornate festive. Difficile invece vedere aperti ristoranti e bar dopo le 18.

Il coprifuoco per il giorno di Natale e per il 31 dicembre potrebbe iniziare dopo le ore 24. Non sarà permesso organizzare feste nei luoghi pubblici e privati e si inviterà la gente a passare questi giorni festivi con i parenti stretti.

Occorrerà fare molta attenzione agli anziani e a coloro che hanno patologie. Nella stessa tavola non dovrebbero sedersi più di sei-otto persone.