La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, e’ determinata ad andare avanti

ROMA – E’ scontro sul bando per il concorso straordinario per l’assunzione di 24mila docenti, il cui termine ultimo e’ il 30 aprile.

Nonostante l’altola’ dei sindacati della scuola e di una parte della maggioranza di Governo, la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolinae’ determinata ad andare avanti.

Loading...

E indirlo gia’ in queste con le prove che si terrebbero a luglio e non piu’ tra settembre e ottobre, come inizialmente ipotizzato.

Proposta irricevibile per molti dal momento che la platea dei concorsisti ammonterebbe a oltre 70mila persone.

Numero elevato che difficilmente consentirebbe il rispetto delle misure di sicurezza richieste dall’emergenza sanitaria in corso.

La ministra, secondo quanto apprende l’agenzia Dire, si e’ presa qualche ora, massimo qualche giorno per una decisione definitiva.

Ma e’ molto probabile che il concorso verra’ bandito con buona pace di chi preme per la selezione per titoli.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *