• Sab. Mar 6th, 2021

Allerta alimentare, ritirata nota bevanda per rischio chimico

Dic 6, 2020

Allerta alimentare, ritirata nota bevanda per rischio chimico

Il Ministero della Salute ha ritirato dal mercato nota bevanda per presenza di acqua ossigenata usata per sanificare i vasetti

Il Ministero della Salute nelle ultime settimane ha richiamato moltissimi prodotti da forno per la presenza di etilene oltre la media europea ma nel mirino anche il lotto 20288 che riguarda il latte intero UHT Milbona della Lidl da un litro, ritirato per via di una potenziale perdita di sterilità delle confezioni.

Richiamato inoltre un lotto di Formaggio a latte crudo – Formaggella, a marchio Chiarelli Pierluigi. Il motivo è la presenza di “Listeria monocytogenes rilevata in autocontrollo”.

Il prodotto in questione è pre-imballato e venduto in unità a peso variabile, il numero di lotto il 02102020. Come riportato nel comunicato il formaggio è commercializzato esclusivamente presso l’azienda di trasformazione latte dal 12/10/2020 al 16/11/2020.

Ritirata bevanda Nescafé, i dettagli

Con nota del 3 dicembre il Ministero ha ritirato anche la bevanda a base di latte al gusto di vaniglia del brand Nescafé Shakissimo, lotto con data di scadenza 26/01/2021 e venduto in confezioni da 190 ml.

Ragione sociale dell’OSA LNPF Italia Srl, marchio di identificazione dello stabilimento FR 14.630.010 CE, nome del produttore LNUF Bayeux sito in Saint Martin des Entrées (Francia).

Il motivo del ritiro è il seguente: “Possibile presenza di acqua ossigenata utilizzata per sanificare i vasetti”. Il Ministero consiglia caldamente di prestare attenzione ai suddetti prodotti e invita ciascun consumatore di non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita oppur rivolgersi al numero verde 800-434434.