Al Bano si è lasciato andare in un’intervista al quotidiano Libero. Le sue dichiarazioni sono state un po’ un fulmine a ciel sereno.

Durante l’intervista al quotidiano Libero, Albano non si è risparmiato su nulla. Il cantante ha parlato della sua partecipazione a The Voice Senior e in particolare della figlia Jasmine.

Loading...

Il cantante ha anche parlato della situazione Covid e di cosa ha intenzione di fare a proposito. “Ho fatto scavare una fossa di tre metri“, ha dichiarato. Le sue parole sono certamente molto forti.

Al Bano lascia tutti a bocca aperta con le sue dichiarazioni

In questo periodo Al Bano è sotto i riflettori data la sua partecipazione a The Voice Senior. Per quanto riguarda sua figlia, sarebbe ancora presto parlare di una vera e propria carriera. La coppia è alla prima esperienza insieme in televisione, ma per il momento sembrano aver conquistato il pubblico

Il cantante però frena i gossip su un possibile futuro della figlia: “E’ ancora presto. Si è iscritta allo Iulm, stiamo aspettando che possa frequentare in presenza. Per ora è tutto online”, ha dichiarato con fermezza l’uomo. Questa esperienza è anche molto proficua dato che Albano si dice molto appassionato al suo nuovo ruolo. “Noi giurati non litighiamo. Dobbiamo accaparrarci i concorrenti migliori, anzi sono loro che scelgono noi”, ha ammesso.

Se The Voice Senior lo appassiona particolarmente, non possiamo dire lo stesso del Covid. E’ proprio riguardo questo argomento che il cantante ha fatto gelare il sangue. Sempre nell’intervista rilasciata a libero avrebbe detto: “Ho fatto scavare una fossa di tre metri. Ho comprato una bara e ho scritto nome e cognome: Corona Virus. Sto aspettando la data di morte.“, ha detto con fermezza.

Da queste parole si capisce bene quanto il cantante sia esasperato dalla situazione portata da questa pandemia. Il cantante ha già un piano per quando finirà tutto: vorrebbe calare la bara nella fossa e poi mettere un annuncio con su scritto: “Qui giace colui che ha fatto danni a tutto il mondo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *