• Gio. Lug 18th, 2024

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Ad un anno dalla morte del figlio, questo papà ha deciso di scrivere 10 regole per tutti gli altri genitori.

La perdita di un figlio è un qualcosa di innaturale, un lancinante dolore che solo chi lo vive può descrivere e comprendere.

Richard Pringle e sua moglie Jen sono oggi genitori di un piccolo angelo, un’inaspettata tragedia dalla quale hanno tratto un grandissimo insegnamento.

Al quale sono giunti durante il primo anno di lutto e che hanno tradotto in dieci accorati consigli per tutti gli altri genitori.

RICHARD PRINGLE: IL PAPÀ CHE SCRIVE 10 REGOLE DOPO LA MORTE DEL FIGLIO.

Un anno dopo la morte del suo bambino di tre anni, avvenuta il 18 agosto del 2016, Richard Pringle ha condiviso le sue 10 regole attraverso il suo personale profilo Facebook.

Un post non soggetto ad alcuna limitazione della privacy, un vero e proprio promemoria per ricordare a tutti i genitori del mondo di non dare mai per scontato il tempo trascorso insieme ai loro figli.

Seppur nato con una patologia cerebrale,  il piccolo Hughie cresceva sano e felice insieme ai suoi genitori ed alla sorellina Hettie

(oggi sorella maggiore di Hennie e di un piccolo o piccola in arrivo – ndr)

residenti ad Hastings, cittadina inglese dell’East Sussex.

“Aveva un disturbo al cervello ma stava andando così bene – ha raccontato Richard Pringle un anno dopo la morte del figlio.

C’era solo una probabilità del 5% che potesse sanguinare, ma sfortunatamente quella sola probabilità si è verificata l’anno scorso e lui non è sopravvissuto.

Era gentile, premuroso ed amabile. Ha reso divertenti le cose noiose, ha reso tutto divertente”.

La tragedia che ho improvvisamente colpito la sua famiglia ha spinto Richard Pringle ad un’importante riflessione sulla vita.

Portandolo a pubblicare il 23 agosto del 2017 dieci importanti spunti di riflessione.

RICHARD PRINGLE: LE 10 COSE PIÙ IMPORTANTI CHE HO IMPARATO QUANDO HO PERSO MIO FIGLIO.

1.I baci e l’amore che gli dai non saranno mai troppi:

l’amore verso i propri figli è infinito, non importi dei limiti;

2.C’è sempre tempo.

Interrompi quello che stai facendo e gioca con loro, anche se è solo per un minuto. Niente è così importante da non poter aspettare;

3.Scatta tante foto e registra quanti più video possibile.

Un giorno potrebbe essere tutto ciò che ti resta di loro.

4.Non spendere i tuoi soldi, piuttosto pensa a come trascorrere il tempo.

Pensi che importi ciò che spendi? Non è così. Importa quello che fai.

Salta nelle pozzanghere, fai delle passeggiate. Nuota nel mare, costruisci un campo e divertiti.

Questo è tutto ciò che vogliono.

Non riesco a ricordare quanto abbiamo speso per Hughie, posso solo ricordare quello che abbiamo fatto insieme;

5.Cantate insieme.

I miei ricordi più felici sono quelli di Hughie seduto sulle mie spalle o seduto accanto a me in macchina che canta le nostre canzoni preferite.

I ricordi sono creati anche dalla musica;