• Ven. Lug 1st, 2022

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Un forte boato, esplosione in una palazzina. Una donna rimane ustionata nell’incendio

Una donna è rimasta ustionata dopo che l’esplosione di una bombola del gas nella sua palazzina di Rosignano ha provocato un incendio. Paura a Rosignano, comune in provincia di Livorno, dove nella serata di venerdì 27 novembre 2020 si è verificata un incendio in una palazzina scaturito dall’esplosione di una bombola di gas. La donna residente all’interno dell’appartamento in cui ha avuto luogo l’incidente è rimasta ferita e ustionata.

Esplosione in una palazzina a Rosignano

Tutto è iniziato intorno alle 20:30 quando nell’edificio di via Trilussa si è sentito un forte boato, distintamente avvertito dalle persone che vivono in zona, che si è poi scoperto essere riconducibile allo scoppio di una bombola di gas.

Immediatamente i residenti della palazzina hanno chiamato i Vigili del Fuoco che, giunti sul posto, si sono dati da fare per spegnere le fiamme e mettere l’area in sicurezza.

Presenti sul luogo dell’esplosione anche i sanitari del 118, giunti per assistere la donna di età compresa tra 50 e 60 anni che viveva nell’appartamento interessato.

Rimasta ferita perché impossibilitata ad uscire subito dalla casa, ha riportato diverse ustioni al volto e al corpo.

I volontari della Pubblica assistenza di Rosignano e il medico le hanno fornito le prime cure sul posto per poi trasportarla in ospedale a Cecina.

Non si hanno notizie al momento sulle sue condizioni di salute né sulla gravità delle ferite.

Intanto i pompieri hanno provveduto alle prime operazioni di bonifica, a bloccare il tratto di strada interessato e a rendere sicura la palazzina.

Per il momento l’appartamento della donna resterebbe però ancora inagibile. Ora si indaga sulle cause che hanno portato all’esplosione.