• Lun. Mar 4th, 2024

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Tremendo lutto in italia. È morta Alessandra Pederzoli

Alessandra Pederzoli, una donna straordinaria e coraggiosa, ha perso la sua battaglia contro la malattia all’età di 48 anni. Modena si stringe attorno al suo marito, il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, per confortarlo in questo momento di grande dolore insieme alla loro figlia Emma.

La memoria di Alessandra è quella di una donna che ha affrontato con determinazione la sua malattia per 15 lunghi anni. La sua resilienza e la sua energia positiva hanno contagiato il cuore e l’anima di chiunque l’abbia conosciuta. Alessandra era consapevole della sua forza interiore e spiegava così la sua capacità di rialzarsi: “Da bambina ero timida, insicura e sottomessa, preoccupata di piacere agli altri e temendo il loro giudizio.

Ma ho imparato ad essere protagonista della mia storia, cercando di riscriverla ogni giorno con occhi, cuore e mente aperti, pronta a cogliere le opportunità che il futuro mi riservava”. Nel suo libro sulla malattia, Alessandra scriveva: “Il desiderio di condividere ha superato la paura. È un viaggio interiore che ci fa protagonisti delle nostre vite e ci insegna ad affidarci, ad abbandonarci nel vuoto, come due facce della stessa medaglia”.

Alessandra Pederzoli era una commercialista e revisore legale, nonché docente universitaria. Era attiva in numerose associazioni che si occupavano di salute e leadership femminile ed era appassionata di politica e musica. Nel 2012 aveva sposato Gian Carlo Muzzarelli, il sindaco di Modena. Il suo sorriso, la sua tenacia e la sua grande sensibilità umana la rendevano unica.

Attraverso Instagram, Alessandra condivideva la sua esperienza con la malattia fino all’ultimo post, in cui si vedeva un cuore rosso e la scritta “L’amore può tutto”. Il messaggio diceva: “In questo momento Alessandra è volata nel suo paradiso di gioia e vita. Un abbraccio a tutti coloro che ci sono accanto in questo momento. Un abbraccio da Gian Carlo ed Emma”.

Il governatore Stefano Bonaccini piange la scomparsa di Alessandra, sottolineando che le sue qualità saranno un esempio non solo per coloro che le erano vicini, ma per tutti coloro che l’hanno conosciuta. Bonaccini afferma che chi vive nei cuori di coloro che restano non se ne va mai davvero e che Alessandra rimarrà per sempre nei loro cuori. Assicura che Gian Carlo e Emma riceveranno tutto l’amore che Alessandra ha donato loro e che la comunità sarà al loro fianco.