Per i volontari del vaccino anti Covid è prevista un’indennità di 700 euro

Regione Lazio ha previsto un’indennità di 700 euro per i volontari che si sottoporranno ai test per il vaccino anti coronvairus.

Loading...

I volontari che sperimenteranno il vaccino anti coronavirus presso l’Istituto Lazzaro Spallanzani riceveranno un’indennità di 700 euro.

Si tratterà di una sorta di rimborso per il tempo dedicato al test e per ovviare al fatto che l’ordinamento italiano, a differenza di quello degli Stati Uniti, non prevede il pagamento di chi si presta alla sperimentazione dei farmaci.

Per volontari vaccino indennità di 700 euro

A partire dal 24 agosto, le 90 persone scelte tra i candidati si dovranno infatti sottoporre a otto visite di circa 30 minuti ciascuna nell’arco dei successivi sette mesi.

L’iniezione della sostanza avverrà all’Innovation smart center del nosocomio romano, all’interno del quale i volontari dovranno rimanere in osservazione quattro ore.

Per ripagarli dell’impegno e della disponibilità la Regione ha quindi pensato di investire una parte dei cinque milioni in indennità.

I restanti soldi si trovano già presso l’ospedale romano insieme ad altri tre milioni a carico del Ministero della Ricerca.

Intanto sono già oltre 70 i volontari che hanno inviato la propria candidatura per testare il vaccino prodotto dalla Rei Thera di Castel Romano.

Martedì 11 agosto 2020 gli addetti provvederanno a fare un’iniziale screening e a verificare che tutti possiedano le caratteristiche richieste.

Ovvero che abbiano età compresa tra i 18 e i 55 anni o tra i 65 e gli 85, che siano iscritti al Servizio sanitario nazionale e che non abbiano partecipato ad altri studi clinici nell’arco dell’ultimo anno.

E ancora, che non abbiano contratto il coronavirus e che siano perfettamente in salute, sia dal punto di vista fisico che sotto il profilo psicoattitudinale.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *