Gli ormoni sono come messaggeri chimici nel corpo. 

Sono secreti dalle ghiandole endocrine ed entrano nel flusso sanguigno. 

Loading...

Ogni ormone fa la sua parte e tutti lavorano in sinergia per garantire una funzione corporea ottimale.

Quando la funzione degli organi produttori di ormoni viene interrotta, si verificano squilibri ormonali. 

È più comune nelle donne ed è causato da uno squilibrio di estrogeni e progesterone. 

Questi ormoni sono importanti per le donne e qualsiasi squilibrio si manifesta in molti sintomi e disturbi.

Cause esterne

Le cause del background psicologico sono sempre associate a cambiamenti nel ciclo riproduttivo. 

La secrezione di estrogeni e progesterone viene monitorata secondo un programma speciale, tenendo conto del ciclo mestruale e dell’ovulazione. 

Se questo processo viene interrotto, gli ormoni cadono e causano il caos in tutto il corpo.

In alcuni casi, gli squilibri ormonali sono causati da un ulteriore afflusso esterno di estrogeni, che viene rilasciato naturalmente nel corpo. 

Le statistiche mostrano che molte donne lottano con squilibri ormonali molto prima che arrivi la menopausa.

I fattori più comuni di squilibrio ormonale sono:

– Eccessiva esposizione a xenoestrogeni in detergenti, saponi, spray, erbicidi e prodotti di bellezza.

– Stile di vita passivo e scarsa attività fisica.

– Predisposizione genetica.

– Obesità.

– Disturbo della tiroide.

– Abitudini alimentari malsane (cibi troppo grassi, salati o lavorati, cibi ricchi di zucchero, cibi ricchi di caffeina e zucchero raffinato)

– Dieta rigorosa (cioè dieta a basso contenuto di grassi).

– Dieta standard americana (cibi ricchi di ormoni e latte).

– Alcool.

– Fatica.

– Contraccezione.

– Isterectomia.

– Esposizione eccessiva a pesticidi, erbicidi e sostanze chimiche pericolose.

– Vivere in aree urbane inquinate ed eccessiva esposizione alle tossine ambientali.

I sintomi più comuni

Se manifesti uno dei seguenti sintomi, assicurati di consultare il tuo medico:

– fluttuazioni di peso costanti;

– gonfiore / gonfiore e ritenzione idrica;

– pesantezza e sensazione di eccesso di cibo;

– frequenti mal di testa;

– sbalzi d’umore;

– seno doloroso e ingrossato;

– depressione;

– incapacità di svolgere le attività quotidiane;

– muscoli dolorosi, articolazioni, schiena;

– ciclo mestruale irregolare, sanguinamento mestruale abbondante, sanguinamento leggero;

– infertilità;

– emicrania premestruale;

– gonfiore del viso.

Diagnosi

Consultare un endocrinologo e sottoporsi a test ormonali per verificare la presenza di ormoni tiroidei, estrogeni, progesterone, testosterone, cortisolo e altri ormoni. 

La maggior parte di questi test si basa su esami delle urine o del sangue.

Terapia di routine

Devi cambiare le tue abitudini e talvolta anche eseguire un’operazione speciale per normalizzare gli ormoni. 

Rilassati ed evita lo stress

Per le donne è consigliato di bere succhi freschi, acqua e rinunciare a cibi grassi e zucchero prima del ciclo mestruale.

Una dieta salutare

Limita l’assunzione di zucchero, caffeina e alcol. 

Sii più attivo ed evita lo stress. 

Limita l’assunzione di latticini e glutine poiché provocano infiammazione e irritano il sistema endocrino. 

Il latte contiene più di 60 ormoni che possono causare squilibri ormonali.

Prenditi cura di te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *