• Ven. Lug 1st, 2022

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Sanremo 2021, brutte notizie: la decisione del C.T.S

Dopo le polemiche degli ultimi giorni il Comitato tecnico-scientifico è a quanto pare in procinto di annunciare una scelta drastica su Sanremo 202.

Il Festival di Sanremo 2021 s’ha da fare oppure no? Purtroppo per i suoi aficionados, il Comitato tecnico-scientifico (Cts) starebbe valutando l’ipotesi di bocciare definitivamente la kermesse musicale dopo le polemiche dei giorni scorsi.

Il prolungarsi dell’emergenza Coronavirus e l’assenza provvisoria di vaccini ha a quanto pare peggiorato la situazione.

Le mille incognite sul Festival di Sanremo

Nel dettaglio, il Comitato tecnico-scientifico avrebbe evidenziato più di una criticità, tali da giustificare la cancellazione per quest’anno del Festival di Sanremo.

A partire dalla bolla che la Rai vorrebbe predisporre per tutelare tutti i suoi dipendenti: l’idea è quella di effettuare tamponi ogni 72 ore, con ingressi e uscite contingentate, auto targate Rai, pranzi e cene nei sacchetti.

Ma secondo il Cts tale bolla potrebbe essere infettata da eventuali contatti positivi.

Le altre perplessità riguardano il teatro Ariston in sé, che non può essere equiparato a un qualsiasi studio televisivo, ragion per cui quasi sicuramente l’idea dei figuranti sarà bocciata.

La tradizionale grande affluenza al Festival e i relativi assembramenti, unitamente alle incognite sulla tenuta del sistema sanitario, sono altri fattori che avrebbero convinto gli esperti dell’opportunità di rimandare all’anno successivo il tradizionale evento nazional-popolare.

Ma c’è anche chi sostiene che il Festival di Sanremo possa slittare ad aprile o maggio, con buona pace della contrarietà a tale ipotesi da parte della Rai e del conduttore Amadeus.

L’ex presidente di Rai Pubblicità Antonio Marano propose cinque collegamenti nelle serate del Festival con altrettanti palcoscenici, per una ripartenza condivisa di uno dei settori più duramente colpiti dal Covid.