Hector Daniel Ferrer Alvarez, 25 anni, aveva tutto ciò che un giovane poteva desiderare: una bellissima compagna di nome Kathryn e un bambino in arrivo.

Stava aspettando con impazienza il cambiamento che significherebbe diventare padre e marito, ma purtroppo la gioia e l’eccitazione erano offuscate per questa famiglia.

Loading...

Hector e Kathryn, sorridendo alla vita.

Sfortunatamente, i sogni di questa giovane coppia furono interrotti quando in aprile, una persona che Héctor considerava il suo amico, gli sparò, uccidendolo in una disputa.

Hector e Kathryn eccitati per il loro piccolo in arrivo.

Héctor morì un mese prima della nascita di sua figlia e poche settimane prima di sposare la sua compagna Kathryn.

Si è lasciato alle spalle la famiglia che stava per iniziare e la famiglia con cui è cresciuto, i suoi genitori e le sue sorelle

Kathryn con in braccio Aubrey.

Per commemorare l’arrivo di questo prezioso raggio di luce che Aubrey rappresenta per tutta la sua famiglia, il fotografo Kim Stone ha realizzato uno splendito servizio fotografico.

Aubrey sembra molto carino in quel bellissimo fiocco blu.

I bambini ti fanno cambiare tutto il modo in cui vedi la vita.

E sebbene tutte le foto siano belle, quelle che ti rubano il respiro sono quelle in cui hanno deciso di ritrarre il neonato con gli oggetti di suo padre.

In questo modo hanno deciso di onorare la sua memoria e renderlo parte di quel momento speciale per tutti.

Aubrey Abbraccia la palla da pallavolo con cui suo padre giocava

Immerso nei guanti di suo padre e protetto dal suo casco da motociclista, la piccola Aubrey sembra sentirsi al sicuro.

Le motociclette erano una passione che Héctor condivideva con la madre di Aubrey e che voleva infondere nella bambina.

Sembra che suo padre sarebbe sempre stato lì per proteggerla, anche se è stato privato dell’opportunità di accompagnarla fisicamente e vederla crescere.

Aubrey con guanti e l’elmetto di suo padre

Entrambi hanno battaglie difficili da affrontare, dato che il matrimonio non era stato celebrato, le leggi non consentono ad Aubrey di portare il nome di suo padre senza costosi test del DNA o di vedere Kathryn.

La sua famiglia ha creato una campagna di raccolta fondi gofoundme per aiutarli ad andare avanti.

Condividi questa bellissima storia per riempire questo piccolo neonato di benedizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *