• Ven. Giu 21st, 2024

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Oms: “In arrivo ondata di stress post traumatico”. Coronavirus e lockdown deteriorano salute mentale

L’ansia per le incertezze legate alla sicurezza, ma anche per quanto si sta perdendo durante questa quarantena.

Un’ondata di stress post traumatico a livelli mondiale senza precedenti:

questo è il rischio che corre la comunità internazionale per il dopo coronavirus secondo il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Tedros Adhanom Ghebreyesus.

che nelle scorse ore ha anticipato alla stampa i contenuti di un suo prossimo editoriale.

La pandemia legata al Covid-19, infatti, starebbe facendo crescere in modo significativo il disagio mentale in tutto il mondo, cosa che dovrà essere affrontata e contenuta dai vari servizi sanitari nazionali.

Soltanto in Italia, secondo un recente sondaggio dell’Istituto Piepoli commissionato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi.

Più del 60 percento italiani sta soffrendo di stress a causa della pandemia, e il 43 percento di essi ne sperimenta il livello massimo.

I disturbi principali che sono stati rilevati sono ansia, attacchi di panico, insonnia, depressione, problemi digestivi.