• Sab. Lug 20th, 2024

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

«O guidi o bevi: giustizia per mio figlio morto ingiustamente», la lettera struggente di una mamma

«O guidi o bevi: giustizia per mio figlio morto ingiustamente», la lettera struggente di una mamma

“Vivere è un diritto! Bere è una scelta! Guida con prudenza!”.

Un concetto semplice che, associato al volto di Nikola Duka, 21 anni per sempre, sconvolge l’anima.

Nikola, il 14 marzo di un anno fa, stava rientrando a casa.

Un tragitto breve, da San Giacomo a Sant’Anatolia, ma che per lui è stato fatale:

in galleria, infatti, l’auto di Nikola si è scontrata frontalmente con quella di un 26enne del posto, risultato positivo all’alcoltest ben oltre limiti consentiti.

Una tragedia che ha sconvolto una comunità e messo ko i fratellini del giovane arbitro e mamma Rezana.

Mamma che da quel momento non ha mai smesso di chiedere giustizia e di portare l’esempio dell’assurda morte del figlio per mettere in guardia i giovani: o guidi o bevi.

Sabato a Sant’Anatolia è in programma una messa per ricordare Nikola e quello striscione messo dalla mamma lungo la strada Valnerina è molto più di un monito.

«Ciao – è un passaggio della lettera struggente scritta idealmente dalla mamma- mi chiamo Nikola.

Purtroppo per me non ci sarà più nulla: la mia vita è stata spezzata per l’incoscienza e l’irresponsabilità di chi ha deciso di mettersi alla guida dopo aver bevuto».

A ottobre inizierà il processo a carico del conducente ubriaco, accusato di omicidio stradale aggravato.

La lettera integrale scritta idealmente da mamma Rezana

«Ciao. Mi chiamo Nikola…avevo una madre, un fratello e una sorellina.

Avevo tanti amici fantastici, avevo sogni, progetti, una vita davanti.