• Ven. Lug 1st, 2022

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Muore a 96 anni, lascia 25 milioni e stupisce l’Italia nel testamento.

Una storia commovente ha colpito tutti gli italiani. Protagonista una signora di 96 anni, che purtroppo è deceduta il 9 dicembre scorso. Era conosciuta da tutti per essere una donna che amava assolutamente la sua privacy, infatti non lasciava trasparire quasi nulla essendo appunto estremamente riservata.

Lei però stava preparando nei minimi dettagli ciò che sarebbe successo nel momento in cui sarebbe passata a miglior vita. E tutti sono rimasti stupiti anche dalla sua eredità.

Innanzitutto la defunta, che aveva insegnato per tantissimi anni come professoressa di Lettere, ha messo a punto il suo necrologio ed ha voluto salutare tutti i suoi cari, che sono stati importanti nella sua lunga vita.

Ha voluto poi porre l’accento sui medici, i quali sono stati ringraziati per il lavoro svolto, e un saluto speciale è stato rivolto anche ai suoi numerosissimi ex studenti.

Aveva accumulato negli anni ben 25 milioni di euro, che ha deciso di dare in beneficenza a 16 enti.

A riferire la notizia è stata l’agenzia giornalistica Ansa. Nel testamento la 96enne, originaria della città di Genova, ha voluto dunque regalare quei tantissimi soldi accumulati in vita a enti presenti nel capoluogo ligure e in particolare all’ospedale ‘Gaslini’.

Inoltre, anche al ‘Galliera’, che ha avuto come dono anche una magnifica villa. Secondo quanto è stato disposto, gli ospedali non potranno utilizzare quei soldi per l’ampliamento ma esclusivamente per la ricerca e l’acquisto di macchinari medici.

A pubblicare per intero il necrologio ci ha pensato ‘Il Secolo XIX’: “Il giorno 9 dicembre 2020 la professoressa E. Marisa Cavanna ci ha lasciato, con la viva speranza di raggiungere i suoi cari nella pace di Dio.

I funerali avranno luogo sabato 12 dicembre alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di Sant’Antonio di Boccadasse. Per espressa volontà di Marisa: a Mirella e alla sua famiglia l’augurio affettuoso di una vita serena. Un grazie particolare ai medici Dott. Perasso e Dott. Garbero”.

La signora Marisa di Genova ha concluso così il suo testamento: “Grazie ai medici per tanti anni di assistenza con grande impegno ed amicizia. Grazie al Dott. Noceti, insostituibile e carissimo amico. Agli amatissimi Gingi e Zakaria l’affettuoso saluto di nonna Marisa.

Un riconoscente abbraccio alle amiche e al personale di casa. Un ricordo commosso alla lunga schiera degli ex allievi”.