• Ven. Lug 30th, 2021

Morto misteriosamente Rapper italiano, trovato nudo a casa del padre

Il rapper italiano Giuseppe Poliseno, in arte Toki, è deceduto all’età di 41 anni. Attualmente sono in corso le indagini per scovare le cause del decesso del noto rapper barese.

TROVATO MORTO NELLA CASA DEL PADRE

Sabato 5 giugno è morto Giuseppe Poliseno, il rapper barese conosciuto con il nome d’arte Toki.

L’uomo, che stava scontando gli arresti domiciliari a casa del padre per questioni legate all’ex moglie, è stato trovato senza vita disteso sul letto della sua stanza.

IL SINGOLO CHE LO HA FATTO CONOSCERE AL GRANDE PUBBLICO

Toki si era fatto conoscere nel 2010, grazie al suo primo singolo dedicato alla città di Bari: I so di Bar.

Nel corso della sua carriera, il rapper ha raccontato la città di Bari in molti dei suoi testi. I carabinieri, giunti sul posto dopo essere stati contattati dal padre, lo hanno trovato disteso nel letto, nudo e privo di vita.

Sul corpo aveva solamente un indumento intimo femminile, mentre a terra vi era una parrucca, un’impronta di scarpa ed un’emblematica macchia di sangue.

Giuseppe avrebbe compiuto 42 anni a settembre ed il suo improvviso decesso ha affranto il mondo della musica italiana.

Tantissimi sono stati i messaggi social in ricordo del rapper.

ANCORA DA CHIARIRE LA DINAMICA DEL DECESSO

Tuttora non si conoscono le cause che avrebbero portato il rapper al decesso.

I carabinieri, coordinati dal PM di turno Ignazio Abbadessa, hanno tuttavia effettuato i primi accertamenti per chiarire la situazione.

Stando alle dichiarazioni raccolte sino ad ora, nonostante l’emblematica macchia di sangue ritrovata sul pavimento della camera non sembrerebbe essere stata una morte violenta.

Sul posto sono giunti anche gli uomini della scientifica.

Il medico legale ha già fatto una prima ispezione, ma sarà l’autopsia a chiarire se si è trattato di un malore improvviso, di un’overdose oppure di un omicidio. (di Gabriele G.)