• Lun. Ott 3rd, 2022

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Lutto nel mondo della moda: adfio a Nino Cerruti

Lutto nel mondo della moda: adfio a Nino Cerruti

Era ricoverato per un intervento all’anca. Cavaliere del lavoro, originario di Biella, aveva preso le redini dell’azienda di famiglia a soli vent’anni trasformandola in un brand globale: con la sua “giacca decostruita” inventò il casual chic

E’ morto all’ospedale di Vercelli, dove era ricoverato per un intervento all’anca, lo stilista e imprenditore Nino Cerruti. Aveva 91 anni.

Discendente di una famiglia biellese di industriali tessili, è stato uno dei grandi protagonisti della moda del secolo scorso e ha lanciato giovani designer poi diventati famosissimi come Giorgio Armani.

Coco Chanel adorava i suoi pantaloni, ma famosa è anche la prima giacca decostruita realizzata negli anni Settanta. Cavaliere del Lavoro, le star sceglievano i suoi abiti per vestirsi agli Oscar o al Festival di Cannes.

E’ stato anche designer ufficiale della scuderia di Formula 1 Ferrari. Cerruti, classe 1930, aveva ereditato giovanissimo l’impresa di famiglia: nel 1950, a soli vent’anni, dopo la morte del padre, è stato lui a prenderne le redini e a farne un marchio del Made in Italy a livello globale.

“Un gigante dell’imprenditoria italiana”: così lo definisce il viceministro dello Sviluppo economico, Gilberto Pichetto, anch’egli piemontese: “La morte del manager e stilista Nino Cerruti – dice – mi addolora molto: con lui va via un gigante dell’imprenditoria italiana e un pezzo significativo di storia biellese.

Lo ricorderò sempre con affetto e stima, per le sue intuizioni, la competenza e la lungimiranza con cui ha fatto grande la moda italiana, esportando il nostro made in Italy nel mondo”.