• Gio. Lug 18th, 2024

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

In arrivo la tassa Covid sulle bollette.

Allo studio un incremento degli oneri di sistema per finanziare agevolazioni per chi non può pagare.

Le proteste di Codacons e Unione Nazionale Consumatori

“Prendere a chi può per aiutare chi non può”: in linea di principio non sarebbe sbagliata la regola alla quale sta pensando il governo per cercare di fare quadrare i conti.

Ma in un periodo in cui tutte le categorie, chi più chi meno, sono state colpite, un aumento delle bollette pare comunque odioso.

Come spiega Quifinanza.it, tra i numerosi emendamenti proposti nelle ultime ore al Decreto Rilancio, quello che vuole introdurre un incremento degli oneri di sistema sulle bollette di luce e gas sta originando parecchi malumori.

La proposta, avrebbe come firmatari i deputati Raciti del Partito Democratico e Manzo del Movimento 5 Stelle, e avrebbe come obiettivo quello di trovare risorse da destinare agli utenti in difficoltà economica.

La denuncia del Codacons

Decisamente contrario alla proposta il Codacons, che alza i toni e parla di una “vera e propria truffa alla collettività, che scarica sui consumatori il compito spettante alla Stato di sostenere i nuclei più bisognosi”.

Secondo l’Associazione a tutela dei consumatori, con questo emendamento, gli italiani si ritroverebbero a pagare “in modo del tutto inconsapevole” bollette più salate.

E questo attraverso “un artifizio che vanifica i ribassi delle tariffe garantiti dal calo del petrolio, introducendo una vera e propria tassa occulta che peserebbe sulle fatture energetiche degli utenti portando ad un loro incremento di cui i consumatori non avrebbero contezza”.

“Una truffa a danno dei consumatori”

Alla fine dei conti quindi le bollette resterebbero invariate a causa dei maggiori oneri di sistema, vanificando il ribasso del costo dell’energia.