Il piccolo Tommaso non ce l’ha fatta: è morto a 4 anni schiacciato dal cancello di casa

Morto Tommaso Tiveron, il bimbo di 4 anni che mercoledì sera è stato travolto dal cancello scorrevole di casa a Dosson di Casier, in provincia di Treviso:

Loading...

il piccolo era stato trasferito in ospedale in gravissime condizioni.

Sottoposto ad un delicato intervento al cervello, non ce l’ha fatta. Il dolore dei genitori: “Agonia terribile”.

Tommaso Tiveron, il bimbo di 4 anni che mercoledì sera è stato travolto dal cancello scorrevole di casa a Dosson di Casier, in provincia di Treviso, non ce l’ha fatta:

è morto questa mattina in ospedale, dove era stato ricoverato in condizioni disperate e dove è stato sottoposto ad un delicato intervento al cervello.

Alle 09:30 di oggi l’Usl 2 ha confermato la morte cerebrale del bambino.

Ora la commissione scientifica dell’azienda sanitaria si riunirà per valutare la possibilità di espianto degli organi, come chiesto dalla famiglia.

“Mio figlio Tommaso sta morendo, il suo cervello si sta spegnendo, minuto dopo minuto.

Quest’ultima notte al suo fianco sarà un’agonia terribile, per tutti noi”, aveva detto poco dopo l’incidente il papà Gianni, famoso parrucchiere della zona, come riporta la Tribuna di Treviso.

“Tommaso era abituato a chiudere le porte, probabilmente ha leggermente toccato il cancello anche l’altra sera, quasi di sicuro voleva chiuderlo

– ha aggiunto – il cancello si chiudeva al centro, una delle due ante era più chiusa dell’altra.

Non so come, è uscita dal paletto, ribaltandosi su di lui.

Il cancello era ancora manuale, ma non aveva nessuno stop, nessun tipo di fermo che lo potesse bloccare a fine corsa”.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, a lanciare l’allarme sono stati proprio i genitori di Tommaso.

Il bambino stava giocando nel giardino della villetta di famiglia, che si trova in via IV Novembre, quando improvvisamente il cancello scorrevole che cinge la proprietà è piombato a terra.

Il cedimento, partito dalla base, ha fatto cadere la struttura proprio addosso allo sfortunato bimbo.

Il boato ha richiamato l’attenzione dei genitori, che ben presto hanno notato che sotto la struttura metallica c’era il loro piccolo intrappolato.

Il quale è stato soccorso dal personale sanitario del Suem 118, arrivato sul posto con un’automedica e un’ambulanza, e trasportato d’urgenza al pronto soccorso del nosocomio trevigiano.

Le indagini sull’incidente sono affidate ai carabinieri della stazione di Dosson che sono intervenuti sul posto per svolgere gli accertamenti del caso.

Sui fatti la Procura, che ha disposto il sequestro del cancello, ha aperto un fascicolo di indagine.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *