• Mar. Lug 5th, 2022

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

Ha un tumore ma non può essere operato a causa della pandemia: muore a 46 anni

(di Gabriele G.) Adrian Rogers, 46enne di origine inglese, è lo sfortunato protagonista di questo tragico episodio.

L’uomo, malatosi nell’aprile dello scorso anno, ha ribadito diverse volte di essere stato completamente abbandonato dal servizio sanitario.

Ed è così che, purtroppo, si è verificato il peggio: Adrian ha dovuto arrendersi ad un brutale cancro al colon.

Ammalarsi di cancro terminale è di per sé un evento infausto e alquanto rischioso, ma affrontarlo in tempi di Covid 19 può rivelarsi davvero fatale. È proprio questo ciò che ha dimostrato la storia di Adrian Rogers. Il suo trattamento salvavita contro il tumore al colon, infatti, è stato annullato a causa della pandemia e, a fronte di tale decisione, il 46enne di Retford, nel Regno Unito, ha dovuto dire addio per sempre a sua moglie e ai suoi tre figli.


“Questo virus ci ha danneggiato davvero molto. Penso sempre a cosa sarebbe accaduto se tutto questo non ci fosse stato… Forse il mio Adrian sarebbe ancora qui con la sua famiglia” ha rilasciato in un’intervista la disperata moglie.

La storia di Adrian aveva già attirato l’attenzione dei media nella scorsa primavera, essendo stato il primo malato di cancro in Gran Bretagna a cui non fu concesso l’intervento chirurgico. Dal momento del rifiuto da parte del servizio sanitario inglese, la moglie Amanda iniziò a pensare ad un modo alternativo per risolvere la delicata questione.

L’unico metodo rimasto, era racimolare i soldi necessari per pagare la costosa operazione da privati.

Aprì quindi una pagina di raccolta fondi, spiegando la situazione alle persone e chiedendo loro espressamente di fare una piccola donazione per aiutarli a pagare l’onerosa operazione del marito.

Tuttavia, proprio su quella stessa pagina creata disperatamente per risolvere la questione, Amanda ha recentemente scritto le seguenti parole: “È con il cuore spezzato che pubblico l’aggiornamento che non avrei mai pensato di dover pubblicare. Un mese fa il mio splendido marito Adrian è deceduto.

È peggiorato molto rapidamente e purtroppo è morto il 27 febbraio 2021. Vorrei ringraziare ognuno di voi per averci aiutato nella battaglia di Adrian, a nome mio e suo. È stato sorpreso dalla gentilezza di tutti. Per il mondo era una persona, ma per me era il mondo intero. Grazie ancora per tutto il vostro sostegno”.

Ed in situazioni come queste non possiamo fare altro che mandare le più sincere condoglianze alla signora Rogers e ai suoi tre figli.

Il dolore per la perdita della persona amata è sempre struggente, ma assistere impotenti al suo inesorabile declino non può che rendere il tutto ancora più difficile da accettare.