Città diventa zona rossa. Oltre 50 contagiati e più di 150 in quarantena

Cerignola unico comune della Puglia in zona rossa, con più di 50 contagi (52 in tutto, ndr).

Loading...

E un’ordinanza che obbliga ad utilizzare le mascherine anche all’aperto (poi estesa dal Governatore Emiliano a tutto il territorio regionale).

Tuttavia si registra proprio nelle prime ore dall’entrata in vigore dell’ordinanza uno scarso rispetto delle disposizioni.

Così come risultano a tratti insufficienti i controlli delle esigue unità locali delle forze dell’ordine.

Pare però che proprio da oggi siano in corso controlli più serrati con uomini in aggiunta al personale ordinario.

Multe salate anche per commercianti e clienti, che vanno da un minimo di 400 euro, per i clienti sprovvisti di mascherina.

– o con la stessa indossata in modo errato -, a un massimo di 1000 euro per gli esercenti.

“Sono stati disposti controlli interforze – fa sapere il commissario Michele Albertini -. Controlli su due fronti.

Innanzitutto per le persone che devono restare a casa, in quarantena.

E poi per i cittadini, ai quali è fatto obbligo di utilizzo della mascherina.

Chiaramente non è semplice ma le Forze dell’Ordine stanno facendo il massimo per assolvere a questo compito.

Di certo nel fine settimana e in prossimità del ferragosto vi saranno più controlli”.

Sono infatti circa 150 le persone in quarantena e la priorità è fare in modo che nessuna di queste esca.

– nonostante il periodo – e dia luogo a nuove occasioni di contagio.

Il lavoro in tal senso è massimo ma molto farà anche il senso di responsabilità di ognuno.

Pare infatti che qualche violazione nei giorni scorsi ci sia già stata.

Nelle ultime 24 ore però Non si sono registrati problemi circa i controlli.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *