• Ven. Apr 16th, 2021

Bonus per gli studenti universitari da 2000 euro: requisiti e come richiederlo

Feb 24, 2021

Buone notizie per gli studenti universitari o iscritti a corsi di specializzazione post laurea: l’INPS assegnerà delle borse di studio fino a 2000 euro per l’anno accademico 2018-2019. La possibilità di fare domanda non è legata al reddito e ci si potrà iscrivere fino alle ore 12 del 1 marzo 2021. Andiamo a esaminare quali sono i requisiti necessari per ottenere questo bonus e come si richiede.

Dall’INPS arriva un bonus per gli studenti universitari o iscritti corsi di specializzazione post laurea: è aperto infatti il bando di concorso per l’attribuzione delle borse di studio per l’anno accademico 2018-2019. Si tratta di un contributo che prevede un importo di 2mila euro per coloro che nell’anno preso in considerazione erano iscritti a corsi universitari e di 1000 euro per coloro che frequentavano corsi di specializzazione post laurea.

La possibilità di iscriversi al bando per la borsa di studio non è legata al reddito ma è riservata a tutti i figli o orfani a carico degli iscritti (dipendenti o pensionati) alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, alla Gestione Assistenza Magistrale e al Fondo ex IPOST, e dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici. Inoltre il beneficiario della borsa di studio deve avere dei requisiti precisi, tra cui una votazione finale minima di 88/110 nel caso di un iscrizione a un corso universitario e di 92/110 nel caso di un iscrizione a un corso di specializzazione post laurea. Si potrà fare domanda online sul sito dell’INPS (sezione Prestazioni e Servizi) fino alle ore 12 del 1 marzo 2021. Ma andiamo a esaminare più nel dettaglio quali sono i requisiti necessari e le modalità per fare domanda.

Chi sono i beneficiari del bonus studenti dell’INPS

I beneficiari della borsa di studio INPS sono coloro che nell’anno accademico 2018-2019 frequentavano un corso universitario (sono compresi i corsi di studi all’estero legalmente riconosciuti e quelli di Conservatorio o Istituti Musicali parificati e Accademie di Belle Arti) o un corso di specializzazione post laurea. Inoltre, gli studenti in questione devono essere figli o orfani di iscritti (dipendenti o pensionati) alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, alla Gestione Assistenza Magistrale e al Fondo ex IPOST, e dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

I requisiti per ottenere il bonus

un’età anagrafica inferiore a 32 anni
non aver già usufruito per l’anno accademico 2018/2019 di altri contributi analoghi erogati dall’INPS, dallo Stato, dagli Enti regionali per il diritto allo studio universitario o da altre Istituzioni pubbliche o private di valore superiore al 50% dell’importo della borsa di studio in questione
non essere risultati vincitori del Bando INPS “Collegi Universitari” per l’anno accademico 2018-2019
Gli studenti che concorrono per l’assegnazione delle borse di studio per corsi universitari:

non devono essere stati fuori corso nell’anno accademico 2018-2019
devono aver sostenuto tutti gli esami del proprio piano di studi e aver ottenuto tutti i crediti dell’anno accademico in questione
devono aver conseguito una media ponderata di almeno 24/30 nell’anno accademico 2018-2019
devono aver ottenuto una votazione finale di almeno 88/110 (o equivalenti) nel caso in cui avessero conseguito il diploma di laurea proprio nell’anno accademico 2018-2019
Agli studenti che si iscrivono al bando per l’assegnazione delle borse di studio per corsi di specializzazione post laurea, invece, è richiesto di aver conseguito un diploma di laurea con una votazione finale di almeno 92/110 (o equivalenti)

Bonus da 2000 o 1000 euro: gli importi previsti dal bando

Il bonus INPS prevede un importo di 2mila euro per coloro che nell’anno accademico 2018-2019 erano iscritti a corsi universitari e di 1000 euro per coloro che frequentavano corsi di specializzazione post laurea. Saranno predisposte distinte graduatorie in relazione alla tipologia di borsa di studio richiesta e alla Gestione di appartenenza del genitore. Per l’assegnazione l’Inps attribuirà dei punteggi sulla base della fascia di reddito e li sommerà alla media scolastica del richiedente nell’anno accademico 2018-2019 o, se più favorevole, alla votazione finale (se ottenuta nell’anno in questione).

Il punteggio in base alla fascia di indicatore ISEE sono attribuiti in questo modo:

14 punti fino a 8mila euro
11 punti da 8000,01 a 16mila euro
9 punti da 16000,01 a 24mila euro
6 punti da 24000,01 a 32mila euro
4 punti da 32000,01 a 40mila euro
2 punti oltre 40mila euro

Come fare domanda

Per richiedere il bonus INPS per gli studenti universitari si potrà fare domanda online sul sito INPS (sezione Prestazioni e Servizi) fino alle 12 del 1 marzo 2021. È necessario presentare una Dichiarazione Sostitutiva Unica per le prestazioni universitarie o la certificazione ISEE ordinaria nel caso in cui il richiedente non fosse più studente al momento della domanda. All’interno dell’area riservata al bando nel sito dell’INPS è possibile visualizzare lo stato della propria domanda e l’esito del concorso, che sarà comunque comunicato via e-mail o SMS. Per ulteriori informazioni si potrà chiamare il servizio telefonico Contact Center di Inps, attivo 24 ore su 24 al numero verde 803 164 da rete fissa o allo 06 164164 da cellulare.