• Mer. Set 22nd, 2021

Bloccano il confine per impedire agli americani di entrare infettati da Covid-19

In qualcosa che sembra uscito da un film, i ruoli sono invertiti al confine tra Messico e Stati Uniti.

Centinaia di residenti americani cercano di entrare in Messico per fare scorta di cibo di fronte alla pandemia di coronavirus.

In un atto senza precedenti, i messicani ora dimostrano in strada bloccando il confine a Nogales, l’ingresso principale dell’Arizona nel territorio messicano.

Una linea di veicoli allineati alla cassa di sentinella di San Ysidro.

È successo quando il governo degli Stati Uniti annunciò la parziale chiusura del confine a causa dello scoppio del coronavirus.

Con gli striscioni tenuti dalla gente del posto in cui venivano lette frasi come “Restare a casa” o “Chiediamo la chiusura del confine”.

La città di Nogales si manifestava all’ingresso principale della linea di separazione tra i due territori, secondo un rapporto del sito. “El Diario de Sonora”

I cittadini chiedono al presidente Andrés Manuel López Obrador di limitare l’ingresso degli americani e di essere testati per COVID-19 per verificare se sono infetti o meno.

“Non è possibile che stiano attraversando cittadini americani, connazionali;

Sebbene siano una famiglia, sono fratelli, ma sfortunatamente in alcuni stati di quel paese questa pandemia cresce enormemente ”, ha affermato un manifestante.

Ad oggi, Sonora ha 3 casi di coronavirus, mentre il suo vicino americano, l’Arizona, ha già un conteggio di 508 infezioni e 6 decessi.

Il flusso di americani che entrarono in Messico aumentò dopo il 20 marzo quando fu annunciata la chiusura del confine da parte di Donald Trump.

Segui Doodles anche su Facebook 👈