Assumono alcol e droga: muore 25enne, grave il padre autore di un libro sulla tossicodipendenza.

Gerardo Ventrella nel 2007 pubblicò un libro che raccontava la sua dipendenza dalla droga e di come ne era uscito

Loading...

Dopo aver presumibilmente assunto alcol e droga, padre e figlio si sono sentiti male:

per Samuele Ventrella non c’è stato niente da fare, è morto nella notte tra sabato e domenica in ospedale.

Il padre Gerardo, 54enne autore di un libro sulla droga, è invece ricoverato in terapia intensiva.

E’ accaduto a Lido di Camaiore (Lucca), dove l’uomo risiedeva da qualche tempo e dove il figlio, che viveva a Torino, era arrivato sabato.

Gerardo Ventrella ne “Il mio quartiere” raccontava, rivolgendosi proprio al figlio, la sua dipendenza dalla droga e di come ne era uscito.

Invitando a non cadere nel baratro e volendo dare un messaggio di speranza.

Il libro era stato pubblicato 13 anni fa, nel 2007.

Padre e figlio avrebbero trascorso, insieme a un altro familiare, il sabato sera a casa del 54enne.

Quest’ultimo si trovava da qualche tempo in Versilia.

Poi i Ventrella sono usciti. Alle 23:30 l’intervento del 118 per soccorrere entrambi:

sul posto sono arrivati l’auto medica e un’ambulanza della Misericordia di Lido di Camaiore.

Il giovane era in arresto cardiaco: i medici hanno cercato di rianimarlo,  poi l’hanno trasportato all’Opa di Massa dove però è morto nella notte.

Il padre è stato trasferito all’ospedale Versilia, in codice rosso.

I carabinieri hanno avviato una serie di accertamenti per ricostruire compiutamente cosa sia accaduto.

Gli inquirenti stanno anche cercando di capire chi possa aver fornito lo stupefacente.

Fonte tgcom24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *