• Lun. Gen 30th, 2023

Doodles news

Sito web del gruppo LIFELIVE E.S.P.J

“A un certo punto ha smesso…”. Alvaro Vitali choc, il dramma nella vita del celebre volto di “Pierino”

“A un certo punto ha smesso…”. Alvaro Vitali choc, il dramma nella vita del celebre volto di “Pierino”

Alvaro Vitali: “Facevo l’elettricista, Fellini mi ha cambiato la vita. Che sofferenza l’ostilità della sinistra, io ero un militante del Pci”
di Concetto Vecchio

La vita con la nonna, le donne, i soldi, poi la crisi professionale. L’attore delle commedie sexy all’italiana, campione d’incassi negli anni Settanta e Ottanta, si racconta: “Rappresentavamo un immaginario erotico. Oggi anche le classi colte apprezzano quei film”

Alvaro Vitali, il dramma di uno degli attori più popolari del cinema italiano. Una carriera costellata da successi ma anche da alcuni momenti difficili da superare. Alvaro Vitali, conosciuto soprattutto nel celebre ruolo di “Pierino”, ha deciso di raccontarsi senza filtri nel corso della trasmissione “Oggi è un altro giorno”.

Un bilancio per Alvaro Vitali che lo ha portato a riflettere come nel corso della carriera l’attore abbia dovuto fare fronte a continui alti e bassi. Il successo ha certamente portato molta ricchezza nella sua vita, sia dal punto di vista formativo che dal punto di vista materiale. Ma non è sempre stato così per lui, soprattutto quando la richiesta del mondo del cinema non ha più rivolto l’attenzione sul suo nome.

Da 5 film all’anno a un telefono “che non ha più squillato”, il dramma di Alvaro Vitali emerge chiaro dalle sue parole: “Distribuzione e produzione mi stipendiavano mensilmente e in questo modo non si guadagna poi molto”. Poi l’attore ha aggiunto: “Il telefonino ha smesso di squillare […] non volevo sentire e vedere più nessuno”.

Ma nonostante le difficoltà, nel corso della sua lunga carriera Alvaro Vitali vanta anche importanti e significative collaborazioni. Impossibile dimenticare il momento dell’incontro con il grande Fellini: “Ha chiesto chi dei sue sapesse fare il verso del merlo e io ho iniziato a fischiare. Poi mi ha interrotto: ‘Prendete lui che l’altro sta ancora aspettando il merlo’. Da allora è iniziata la nostra collaborazione”.